menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Giardino 'Mimmo Bucci', in arrivo l'ordinanza anti teppisti. Il Comune: "Aumenteremo i controlli"

Il sindaco Decaro pronto a firmare nuove disposizioni per migliorare la sicurezza nell'area verde del quartiere Libertà. Tra i divieti, quello di accesso con moto e altri veicoli

Il Comune è pronto ad approvare un'ordinanza del sindaco Antonio Decaro per limitare gli atti vandalici e i comportamenti illeciti nel giardino Mimmo Bucci, nel quartiere Libertà di Bari. La firma potrebbe avvenire a stretto giro. L'area sarà maggiormente controllata da Forze dell'Ordine e Polizia Municipale, ma anche maggiormente curata da Amiu e Multiservizi. Per evitare l'afflusso di teppisti nel giardino, sarà vietato l'accesso e la circolazione di moto e altri veicoli, oltre all'accensione di fuochi d'artificio e altri petardi di qualsiasi genere. Tra gli altri divieti, anche imbrattare muri e panchine, calpestare le aiuole e danneggiare alberi e piante,  abbandonare rifiuti fuori dai cestini e praticare giochi o esercizi che possano disturbare chi sosta o passeggia. Il giardino sarà aperto dalle 8 alle 21.

"Oltre ad essere una delle poche aree verdi del quartiere Libertà - spiega il sindaco Decaro - è uno spazio che rappresenta la collaborazione vera tra le istituzioni e la comunità del territorio, rappresentata dai volontari e dagli operatori del Redentore e da tutti i cittadini per bene che si adoperano per la cura delle persone e degli spazi pubblici del quartiere. Ci abbiamo messo diverso tempo ad attrezzare il giardino con la nuova illuminazione e le telecamere, per poi dare in affidamento il chiosco interno, perché noi crediamo che al presidio tecnologico debba essere sempre affiancato il presidio delle persone, di chi poi gli spazi deve viverli e animarli. Dopo tutto questo impegno e dopo la fiducia che tanti cittadini hanno riposto in questa nuova apertura, non intendiamo arretrare di un centimetro, non lasceremo che siano i vandali ad impadronirsi di quello spazio pubblico né lo lasceremo diventare palcoscenico di risse o scorribande. L’ordinanza servirà a rendere più incisivi i controlli e la manutenzione e a regolamentare gli orari di accesso per evitare che nelle ore serali si creino situazioni pericolose".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento