menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Panchine rotte, rifiuti e giostrine inutilizzabili, la denuncia del M5S: "Giardino dell'Oncologico abbandonato"

Alessandra Simone, portavoce al secondo Municipio dei pentastellati, ha fotografato lo stato di degrado dell'area verde tra viale Orazio Flacco, via Pansini e viale Papa Giovanni XXIII

"Il piccolo giardino, ubicato tra il quartiere Picone e Poggiofranco, è l’unico fazzoletto verde fruibile per i cittadini della zona. Sarebbe, pertanto, auspicabile che ricevesse le stesse attenzioni e cure manutentive che ricevono altri giardini". È il Movimento 5 stelle a denunciare la situazione di degrado in cui versa l'area verde vicino all'istituto oncologico Giovanni Paolo II di Bari, situato tra viale Orazio Flacco, via Pansini e viale Papa Giovanni XXIII.

Tra i problemi con cui i residenti convivono quotidianamente c'è la sporcizia: cartacce, residui alimentari e fazzolettini vengono abbandonati dai passanti vicino alle panchine - a cui mancano anche le assi -, tra i vialetti e nelle aiuole. Non va meglio ai bambini, che non possono neanche usufruire delle giostre, in molti casi vandalizzate. Basta dare un'occhiata all'altalena per accorgersi dello stato di abbandono: sono state eliminate entrambe le sedute.

"La predetta area da anni è del tutto inutizzabile - conclude la portavoce del Movimento 5stelle al secondo Municipio 2 di Bari Alessandra Simone -, poichè ad oggi i giochi risultano danneggiati e in parte rimossi. Pertanto, ne abbiamo richiesto il ripristino e l’incremento, suggerendo che i giochi installati siano 'inclusivi' ovvero fruibili anche da parte dei bambini con disabilità, al fine di garantire a tutti il diritto al gioco".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento