menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Libertà, giardino 'Rita Maierotti' ancora senza giostrine. L'assessore: "Appalto in gara a settembre"

L'ex consigliere di circoscrizione Cellamare denuncia: "Sono passati tre mesi dall'annuncio della sostituzione". Per l'area in corso della Carboneria bisognerà aspettare l'accordo quadro

"Sono tre mesi che attendiamo che venga installata una nuova giostrina per far giocare i bambini, eppure il sindaco Antonio Decaro ci aveva assicurato di risolvere tutto entro una settimana". Non c'è pace per il giardino 'Rita Maierotti' del rione Libertà, di cui già ci siamo occupati visti i lavori che l'hanno interessato di recente. La vicenda dello spazio in corso della Carboneria è ben nota: qui è stato ospitato un cantiere per oltre un anno e la giostrina è stata prima rimossa, poi installata nuovamente, ma a causa della sua pericolosità (era distrutta in più punti ed instabile, al punto da crollare su di un lato ad aprile scorso) è stata nuovamente portata via dal personale della società Multiservizi. 

Da allora l'area è rimasta senza attrezzature ludiche, di fatto eliminando l'appeal di uno degli spazi di aggregazione della zona, già mancante di spazi a verde con giochi per i più piccoli, se si esclude il giardino di piazza Garibaldi e quello dedicato a Mimmo Bucci. "A fine aprile ci risposero dall'amministrazione che nel giro di pochi giorni l'area sarebbe stata attrezzata, invece sono passati mesi, con il risultato che quello che era un luogo di incontro per persone di tutte le età ora è tristemente vuoto, popolato solo dai senzatetto che dormono sulle panchine" denuncia il residente - ed ex consigliere di circoscrizione - Simone Cellamare

Prima di poter portare nuovamente i bambini a giocare, però, bisognerà attendere ancora un po'. A confermarlo è l'assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso: "Non sostituiremo la giostrina nel breve periodo - dichiara -. Stiamo aspettando che vada in porto l'accordo quadro di manutenzione dei giochi, con cui l'amministrazione interverrà su diversi spazi ludici in città. Una volta che il finanziamento sarà arrivato si potrà quindi decidere se riparare la giostrina o sostituirla del tutto". Tempi certi sulla messa in gara del bando ancora non ce ne sono, ma l'assessore è fiducioso che si possa partire subito dopo l'estate. Nel frattempo rimane però lo sconforto dei residenti: "Fino a settembre ci toccherà quindi prendere la macchina - conclude Cellamare - per permettere ai bambini di svagarsi. In questo modo si ghettizza ancora di più un quartiere che ha già tanti problemi".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Vendita e Affitto

Attico di lusso nel cuore di Bari: un sogno a due passi dal mare dove il fascino dell'antico si sposa all'eleganza del moderno

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento