Giardino di via Carrante, a Poggiofranco apre il cantiere: "Sarà aperto nella prossima primavera"

Alberi, aree gioco, un orto botanico, illuminazione a led e ciclabile: i lavori avranno un importo di circa 400mila euro e rivoluzioneranno l'area, attualmente nel degrado

Sopralluogo, questa mattina, dell'assessore cittadino ai Lavori Pubblici, Giuseppe Galasso, del presidente del Municipio II, Andrea Dammacco, e del consigliere regionale Marco Lacarra per l'avvio dei lavori di riqualificazione nel cuore del quartiere Poggiofranco, del giardino compreso tra le vie Aurelio Carrante, Saverio Dioguardi e Luigi De Laurentis. L'intervento si articolerà su una supreficie di 4300 metri quadrati e vedrà la piantumazione di numerosi alberi come fico, ciliegio, mandorlo, olivo, pino, cipresso, lecci, melia e pioppo, nonché alcuni esemplari di ailanti, una specie infestante che dovrà essere eradicata per preservare il giardino e consentire agli alberi esistenti, e ai nuovi che saranno piantumati, il miglior sviluppo vegetativo possibile.

Il costo dell'opera è di circa 400mila euro: il progetto è stato redatto nel 2014 dall'architetto Eleonora Poliseno e i lavori sono stati agiiudicati dall'impresa Altamura Onofrio e figli snc di Bitonto. Il giardino sarà dotato anche di un'area perimetrata per lo sgambamento dei cani, una zona 'arena' utilizzabile per eventi ludici, mercatini del baratto e del riciclo. Vi saranno anche un'area ludica con gomma anti-traumi, munita di giochi storici come campana e minibocce, e quattro aiuole per orti didattici. Il 30% della superficie del giardino sarà riconvertita con percorsi ciclopedonali e attrezzature ludiche. Completeranno gli interventi anche una fontanina a beverino, quattro punti di irrigazione e un impianto di illuminazione compèosto da 25 pali a led. Il giardino sarà ultimati entro la prossima primavera e sarà privo di barriere architettoniche.

Galasso: "Presto sbloccheremo altri giardini anche al San Paolo"

“Questo è uno degli interventi che anticipa il Patto dei Municipi che abbiamo condiviso con tutti i territori e che presto presenteremo ai cittadini - ha spiegato Galasso -. Vogliamo realizzare o riqualificare in ogni quartiere spazi pubblici che favoriscano l’aggregazione e la socializzazione. Questo è ancora più importante in un quartiere relativamente nuovo come Poggiofranco che ha bisogno di spazi pubblici come questo per irrobustire un senso di comunità. La realizzazione di questa area attrezzata esprime appieno la nostra idea di valorizzazione dello spazio pubblico non utilizzato, in una città in cui il bisogno di aree verdi è fortissimo sia per la qualità della vita dei cittadini sia per la qualità dell’ambiente. Il prossimo obiettivo è sbloccare altri due giardini molto attesi in uno dei quartieri più periferici della città, mi riferisco a quelli di via Ricchioni al San Paolo, uno dei quali verrà appaltato a breve, mentre per l’altro è in corso una perizia che consentirà di accogliere alcune importanti richieste dei consiglieri municipali e al contempo di risolvere delle criticità”."Si tratta di un intervento atteso da anni, che crediamo risponderà appieno alle esigenze dei cittadini, cui chiediamo di viverlo e di prendersene cura" ha infine aggiunto il presidente del Municipio II, Dammacco.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piccioni su balconi e grondaie: i sistemi per allontanarli da casa

  • Regionali Puglia 2020, chiusi i seggi nella prima giornata di voto: corsa a otto per la presidenza

  • Chiude dopo più di 20 anni il Disney Store di via Sparano a Bari: a rischio 13 lavoratori, proclamato sciopero

  • Positiva al covid rompe la quarantena ed esce a fare la spesa: denunciata una donna nel Barese

  • Operatrice positiva al Covid, chiude asilo nido a Bari

  • A Bari vecchia 38 positivi al Covid e Decaro mette in guardia i residenti: "A breve confronto con i gestori dei locali"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento