Cronaca

Pinguini gonfiabili, giocattoli e lampade da campeggio non sicuri: maxisequestro al porto di Bari

Operazione di Guardia di Finanza e Agenzia delle Dogane: rinvenuti migliaia di articoli non conformi alle normative europee in un tir proveniente dalla Grecia. Denunciato un cittadino cinese

La Guardia di Finanza e funzionari dell'Agenzia delle Dogane hanno eseguito, nel porto di Bari, un maxisequestro di giocattori per bambini e apparecchiature radio destinati a una ditta italiana con sede a Roma, rappresentata da un cittadino cinese. La merce, sprovvista di marcatore Ce e non conforme ai requisiti di sicurezza, è stata rinvenuta in un tir proveniente dalla Grecia e condotto da un cittadino ellenico. Complessivamente sono stati seuqtesrati 9mila giocattoli raffiguranti pinguini gonfiamili, 3600 in legno con lettere dell'afabto, 720 lampade lettriche da campeggio a led e 500 apparecchiature redio riceventi complete di batterie al litio e cavo usb per ricarica. Denunciato il legale rappresentante della ditta acquirente.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pinguini gonfiabili, giocattoli e lampade da campeggio non sicuri: maxisequestro al porto di Bari

BariToday è in caricamento