menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un incontro tra gli indagati filmato dalla Guardia di Finanza durante le indagini

Un incontro tra gli indagati filmato dalla Guardia di Finanza durante le indagini

Appalti pilotati al Comune di Gioia del Colle: nove arresti, in manette anche il sindaco Povia

Operazione della Guardia di Finanza in materia di "reati contro la pubblica amministrazione": il primo cittadino arrestato insieme all'ex vicesindaco e alcuni funzionari comunali

Il tentativo di pilotare una gara d'appalto per la realizzazione di alloggi popolari, e nove persone finite in manette tra amministratori pubblici, funzionari del Comune e professionisti. Bufera giudiziaria sul Comune di Gioia del Colle, travolto dall'indagine condotta dalla Guardia di Finanza che ha portato agli arresti eseguiti all'alba.

GLI ARRESTATI - In carcere sono finiti il sindaco della cittadina, Sergio Povia, l'ex vicesindaco Francesco Paolo Valentini, e l'imprenditore Antonio Posa, amministratore della società A.P. Immobiliare. (TUTTI I NOMI). I reati contestati a vario titolo sono di corruzione, turbata libertà degli incanti e turbata libertà del procedimento di scelta del contraente.

LE INDAGINI E L'OPERAZIONE 'DOMUS AUREA' - Nel corso delle indagini condotte dalle Fiamme Gialle è emerso che gli amministratori, a fronte della promessa di ricevere una presunta tangente di 100mila euro, si sarebbero impegnati affinché l'imprenditore si aggiudicasse una gara pubblica (poi mai andata in porto) da otto milioni di euro per la realizzazione di alloggi popolari, nel quadro di un programma di "social housing". Secondo quanto accertato dalla Finanza, il bando sarebbe così stato predisposto 'su misura' dai funzionari comunali, che avrebbero seguito le direttive indicate da Posa attraverso gli elaborati tecnici redatti da professionisti di sua fiducia. Oltre alla nomina di una commissione di gara composta da persone che avevano intrattenuto rapporti illeciti con Posa, l' imprenditore avrebbe ricevuto anche costanti indicazioni in merito alle modalità di redazione del progetto da predisporre per partecipare alla gara e al contenuto delle offerte presentate dalle imprese concorrenti. Le indagini sono state condotte attraverso intercettazioni telefoniche ed ambientali, e pedinamenti degli indagati.

VIDEO: GLI INDAGATI 'PEDINATI' E FILMATI DALLA FINANZA

Contestualmente all' esecuzione delle misure cautelari sono state eseguite perquisizioni presso i luoghi di abitazione e di lavoro di tutti gli indagati.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento