rotate-mobile
Cronaca Gioia del Colle

Immobili di lusso, yacht e conti in banca: sigilli ai beni di imprenditore accusato di evasione

Operazione della Guardia di Finanza a Gioia del Colle: sotto sequestro un patrimonio del valore di 2,5 milioni

Beni del valore complessivo di circa 2,5 milioni sono stati sequestrati tra Bari, Gioia del Colle, Policoro (Matera) e Taranto dai finanzieri della tenenza di Gioia del Colle. Si tratta del patrimonio di un imprenditore del luogo, operante nel settore lattiero-caseario.

Il provvedimento, disposto dal Tribunale di Bari – III Sezione Penale - in funzione di Tribunale della Prevenzione, su proposta della Procura della Repubblica di Bari, è scattato nei confronti del soggetto ritenuto  dagli investigatori "'evasore fiscale socialmente pericoloso', perché responsabile di gravi e reiterati delitti tributari e fallimentari". 

I beni sequestrati sono una lussuosa villa con piscina e piccolo parco privato annesso, ubicata a Gioia del Colle, un'abitazione di prestigio nel Comune di Policoro (Matera), una imbarcazione di 12 metri e disponibilità bancarie.

Le indagini eseguite dalle Fiamme Gialle, coordinate dalla Procura, avrebbero permesso agli investigatori "di appurare che l’imprenditore interessato dal provvedimento di sequestro, nel periodo 2009 - 2019, quale amministratore o socio “di fatto” di diverse società intestate o di proprietà di “prestanome”, si è reso responsabile di gravi evasioni fiscali e del fallimento di diverse società gioiesi attive nel settore lattiero caseario. Le correlate investigazioni patrimoniali – finanziarie hanno inoltre evidenziato che l’imprenditore, proprio nel periodo in cui aveva commesso i predetti reati, aveva acquisito direttamente, per il tramite del coniuge e delle società controllate, beni di ingente valore, come due prestigiose ville in Gioia del Colle e Policoro e di una imbarcazione di 12 metri, modello Prestige 42 Fly, pur non disponendo di adeguate fonti economiche di origine lecita".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Immobili di lusso, yacht e conti in banca: sigilli ai beni di imprenditore accusato di evasione

BariToday è in caricamento