Martedì, 27 Luglio 2021
Cronaca

Giornata del malato, Comune e Admo premiano una donatrice di midollo osseo

Questa mattina la cerimonia a Palazzo di Città: Mariana, 27 anni, operatrice sociale, a novembre scorso ha donato il midollo osseo ad una bimba di circa un anno affetta da leucemia

I volontari dell'Admo Puglia in piazza a Bari con Mingo De Pasquake per una delle iniziative dell'associazione

Mariana Trentadue ha 27 anni, lavora come operatrice sociale e da molti anni collabora con la Federazione donatori sangue (Fidas) e con il gruppo Vip clownterapya per portare il sorriso ai piccoli ricoverati del policlinico e dell'ospedale pediatrico Giovanni XXIII. A novembre scorso Mariana ha compiuto un importantissimo gesto di solidarietà: ha accettato di donare il midollo osseo per una bimba di circa un anno affetta da leucemia, salvandole la vita. Oggi, nella giornata mondiale del malato, Mariana ha ricevuto un premio per quel gesto da parte del Comune di Bari e dell'Admo, l'Associazione donatori midollo osseo, durante una cerimonia che ha avuto luogo a Palazzo di Città.

"La cosa più bella della donazione, che pure rimane anonima - ha sottolineato Mariana Trentadue - è stata quella di riuscire a sapere che le mie cellule emopoietiche stanno attecchendo nella piccola che sta migliorando". In genere la compatibilità ha un rapporto di 1 a 4 nel caso di famigliari e di 1 a 100mila per gli estranei.

Il sindaco di Bari Michele Emiliano e l'assessore comunale al Welfare, Ludovico Abbaticchio premiando Mariana oggi, giornata nazionale del malato, hanno entrambi sottolineato "l'importanza della forza che il volontariato consente di trasferire alle istituzioni".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giornata del malato, Comune e Admo premiano una donatrice di midollo osseo

BariToday è in caricamento