Corso della Carboneria, nel cantiere aperto dopo oltre un anno le giostre sono già distrutte

I lavori nell'area del giardino 'Rita Maierotti', nel quartiere Libertà, erano ripresi a settembre scorso, vista la presenza, secondo il Comune, di errori nella realizzazione

Giostrine senza protezioni, vandalizzate e pericolose, ma anche pezzi di vetro a terra e odori nauseabondi dalla fogna. Al giardino 'Rita Maierotti' in corso della Carboneria - rione Libertà -, diventa sempre più difficile per i bambini godersi qualche momento di divertimento. Il pessimo stato del parco giochi, infatti, mette a rischio la sicurezza dei più piccoli e in apprensione le famiglie della zona. Eppure è solo da una settimana che il cantiere è stato aperto e sono state rimontate le giostre, già parzialmente distrutte.

17498948_10212667793559090_5218169043953948507_n-2Ne è stato testimone ieri mattina Simone Cellamare, residente ex consigliere di circoscrizione, che da mesi denuncia il cattivo stato dell'area in cui sorge il cantiere. Ai tanti problemi, ora, si aggiunge lo stato di incuria in cui vengono lasciate le giostrine. "Mia figlia stava rischiando di cadere dalla scaletta, a cui manca il gradino finale. Senza contare poi le altre protezioni mancanti e i pezzi di ferro sporgenti con cui si potrebbe tagliare. Non sono neanche liberi camminare in giro, visto che a terra è pieno di cocci di bottiglie di vetro e tutt'attorno c'è puzza di fogna. Questo dovrebbe essere uno spazio a disposizione di tutti i residenti, invece è in uno stato di degrado assoluto".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E quella delle giostrine è solo l'ultima delle beffe, visto che il cantiere è rimasto attivo per oltre un anno e mezzo. I lavori dovevano terminare a settembre dello scorso anno, poi il Comune dovette riportare l'area allo stato precedente agli interventi, a causa, a quanto pare, di errori nella realizzazione, riguardanti l'allineamento degli alberi, i pali dell'illuminazione e la pavimentazione, storta: "E ancora oggi non mancano i problemi - prosegue Cellamare - visto che gli alberi coprono i lampioni, lasciando al buio alcune aree".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piccioni su balconi e grondaie: i sistemi per allontanarli da casa

  • Chiude dopo più di 20 anni il Disney Store di via Sparano a Bari: a rischio 13 lavoratori, proclamato sciopero

  • Operatrice positiva al Covid, chiude asilo nido a Bari

  • Positiva al covid rompe la quarantena ed esce a fare la spesa: denunciata una donna nel Barese

  • A Bari vecchia 38 positivi al Covid e Decaro mette in guardia i residenti: "A breve confronto con i gestori dei locali"

  • Incendio a Valenzano: fiamme nelle vicinanze delle palazzine, avvertite anche delle esplosioni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento