menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Torna dal controllo in ospedale e si rompono le acque: la bimba nasce in casa

La storia a Giovinazzo, dove una 25enne ha dato alla luce la sua piccola in casa: in ospedale le avevano detto che il parto non era imminente, ma così non è stato. Mamma e bimba stanno bene

E' nata in casa, come non accadeva da 40 anni nel suo paese, Giovinazzo. E' la storia di Marika, una bimba nata lo scorso 14 novembre nella cittadina a nord di Bari.

La mamma, una 25enne, allo scadere dei nove mesi si era recata in ospedale per un controllo, ma le era stato detto che il parto non era imminente. Ma una volta tornata a casa, alla giovane mamma si erano rotte le acque: e così, in pochi minuti, Marika - 4 chili circa - è venuta alla luce, prima ancora che sul posto arrivasse l'ambulanza del 118. I sanitari hanno poi trasportato entrambe in ospedale a Bari. Per fortuna, tutto è andato per il verso giusto: mamma e bimba stanno bene.

L'evento a lieto fine è stato salutato com commozione dal sindaco di Giovinazzo, Tommaso Depalma, che ha voluto dare il benvenuto a Marika, "una forza della natura", e fare gli auguri ai suoi genitori: "Da quarant’anni, in questo comune, non si registrava una nascita in casa. Evidentemente, Marika aveva talmente tanta voglia di vivere che non ha perso tempo. Una storia bellissima e straordinaria e, grazie a Dio, a lieto fine".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento