Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca

In auto armati sulla statale 16, inseguimento e sparatoria con i carabinieri: un arresto

Il commando, probabilmente pronto a compiere una rapina, nonostante l'alt di una pattuglia ha proseguito la sua corsa, puntando un fucile contro i militari. All'altezza di Giovinazzo, una delle due auto è stata bloccata: in manette è finito un 26enne bitontino

Armati di fucile, a bordo di due auto di grossa cilindrata, viaggiavano lungo la statale 16, probabilmente pronti a compiere una rapina. Il commando, però, è stato intercettato da una pattuglia dei carabinieri del Nucleo Investigativo di Bari, che ha intimato l'alt ai conducenti. L'episodio è avvenuto nella tarda serata di ieri.

Per tutta risposta, i banditi hanno puntato un fucile a canne mozze contro l'auto dei militari. I carabinieri hanno risposto alla minaccia aprendo il fuoco. Ne è nata una sparatoria, con un inseguimento che si è concluso  all'altezza di Giovinazzo, dove i carabinieri sono riusciti a bloccare una delle due auto, una Audi A3 risultata rubata poco prima in provincia di Matera. Il conducente del mezzo, un 26enne bitontino già noto alle forze dell’ordine, è stato arrestato con l'accusa di furto aggravato in concorso e detenzione e porto abusivo di armi.

Nel corso della perquisizione, i militari hanno rinvenuto e sottoposto a sequestro un 'jammer', ovvero un apparecchio inibitore di frequenze generalmente utilizzato dai banditi nelle rapine, e materiale utilizzato per il travisamento. Il giovane, su disposizione della Procura della Repubblica di Bari, è stato collocato ai domiciliari. Sono state avviate indagini per identificare i complici.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In auto armati sulla statale 16, inseguimento e sparatoria con i carabinieri: un arresto

BariToday è in caricamento