Morta dopo incidente in bici, a Giovinazzo un tratto della pista ciclabile sarà intitolato a Giorgia

La richiesta di quattro amiche della giovane Giorgia Soriano, morta lo scorso 8 agosto, accolta dal sindaco Depalma: un altro tratto del percorso ricorderà un altro ragazzino morto nel 1991 in un altro drammatico incidente in bici

Giovinazzo ricorderà Giorgia Soriano, la diciottenne morta lo scorso 8 agosto dopo essere stata travolta da un'auto mentre andava in bici a Santo Spirito, intitolando un tratto della pista ciclabile cittadina. Il sindaco del Comune a nord di Bari, Tommaso Depalma, ha accolto la richiesta di quattro amiche della ragazze, che hanno chiesto l'intitolazione affinché la dedica a Giorgia "sia da monito per automobilisti e ciclisti affinché guidino i propri mezzi con prudenza e consapevolezza".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Depalma ha inoltre annunciato che un altro tratto della pista ciclabile sarà dedicato al ricordo di un altro giovanissimo, anch'egli morto in un incidente in bici: il 14enne giovinazzese Luigi Depalma, che perse la vita il 21 maggio 1991 e i cui genitori, come quelli di Giorgia, in un atto di generosità estremo decisero di donare i suoi organi.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Stop a palestre, cinema, teatri e piscine, ristoranti chiusi alle 18: il nuovo dpcm in arrivo già in serata?

  • Covid, Emiliano chiude tutte le scuole in Puglia: da venerdì 30 ottobre stop alla didattica in presenza

  • Le mani della criminalità organizzata sul settore agroalimentare in Puglia: 48 arresti

  • Incidente mortale nella notte a Japigia: 20enne sbalzato dalla moto muore sul colpo

  • Da lunedì stop alla didattica in presenza per gli ultimi 3 anni delle superiori, Emiliano: "Rallentiamo i contagi covid"

  • "Servono misure severe ovunque in Italia": anche Emiliano segue la 'via De Luca' e non esclude il lockdown

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento