menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Uno dei rapinatori ripreso dalle telecamere di videosorveglianza

Uno dei rapinatori ripreso dalle telecamere di videosorveglianza

Giovinazzo, noleggiano auto per rapinare una banca: preso l'autista

In manette un incensurato 21enne di Cerignola: dai filmati di videosorevglianza, i carabinieri hanno rilevato la targa dell'auto, risalendo così all'agenzia di autonoleggio. Quando il 21enne è arrivato per riconsegnare l'auto, ha trovato ad attenderlo i militari

Da Cerignola a Giovinazzo con un'auto presa a noleggio, per svaligiare una banca. Non tutto, però, è andato secondo i piani dei rapinatori. I carabinieri, infatti, attraverso la targa del veicolo, sono riusciti a risalire all'agenzia di autonoleggio, arrestando uno dei presunti componenti della banda, un 21enne incensurato di Cerignola.

LA RAPINA - Il colpo venerdì scorso. Erano da poco passate le 10, quando da una Renault Clio, fermatasi davanti alla filiale del Monte dei Paschi di Siena, a Giovinazzo, sono scesi due individui che, dopo essersi coperti il volto, sono entrati in banca e, minacciando clienti e impiegati, hanno arraffato un bottino di circa 16mila euro, raccolto in un sacchetto della spesa, per poi dileguarsi a bordo dell’auto parcheggiata poco più avanti.

VIDEO: I RAPINATORI IN AZIONE

LE INDAGINI - I carabinieri, intervenuti sul posto, hanno ascoltato vittime e testimoni, ed esaminato le immagini delle telecamere di videosorveglianza esterne della banca, nonché di quelle disseminate nel centro abitato, riuscendo così a ricostruire la dinamica dell’evento e a rilevare il numero di targa dell’auto utilizzata dai banditi per la fuga. Si è così scoperto che il mezzo era stato preso a noleggio, poche ore prima, da un’agenzia di Cerignola, da parte di un 21enne di quel posto, il quale aveva l’onere di riconsegnarla entro le successive 19. A questo punto i carabinieri non hanno fatto altro che attendere il giovane davanti all’agenzia di autonoleggio. Il 21enne è arrivato puntuale alla riconsegna, convinto che tutto fosse filato liscio. Altrettanto puntuali, però, i carabinieri, che lo hanno arrestato e, su disposizione della Procura, condotto in carcere. Le indagini dei carabinieri proseguono per risalire ai due complici.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento