Martedì, 27 Luglio 2021
Cronaca

Giro d'Italia 2014, Bari si prepara ad accogliere la carovana rosa

In programma una serie di iniziative in vista dell'evento del 13 maggio. Primo appuntamento domenica prossima: il vincitore dell'ultimo Giro d'Italia Vincenzo Nibali percorrerà al contrario il percorso della tappa che toccherà Bari

Un grande momento di sport, ma un'occasione per promuovere il territorio e costruire sinergie tra i Comuni della Terra di Bari coinvolti dalla manifestazione. La città di Bari si prepara ad accogliere il Giro d'Italia 2014, che per il secondo anno consecutivo, a maggio, farà tappa nel capoluogo pugliese. Bari infatti sarà il punto di arrivo della quarta tappa - la prima in Italia dopo la partenza in Irlanda - che partirà da Giovinazzo il 13 maggio.

LA TAPPA - Gli atleti affronteranno un percorso di 121 chilometri quasi interamente pianeggiante, che prevede la percorrenza della litoranea da Giovinazzo a Molfetta, un passaggio nell’entroterra con l’entrata a Bitonto (probabilmente nel borgo antico) e infine il ritorno sulla costa barese passando per il quartiere San Paolo, davanti al centro di avviamento al ciclismo intitolato a Franco Ballerini. Una volta arrivati a Bari, i ciclisti percorreranno otto giri di un circuito cittadino di circa 10 chilometri, che dalla Fiera del Levante al lungomare girerà attorno alla Città vecchia. GUARDA L'ITINERARIO DELLA QUARTA TAPPA

LE INIZIATIVE COLLATERALI - In attesa di quel giorno,  i Comuni del barese coinvolti dall'arrivo della gara ciclistica stanno già predispondendo un calendario di iniziative e una serie di progetti,  ai quali si è fatto accenno questa mattina a Palazzo di Città durante la presentazione della quarta tappa fatta dal sindaco di Bari Michele Emiliano, insieme all’assessore allo Sport e presidente del Coni pugliese Elio Sannicandro, all’assessore regionale ai Trasporti Giovanni Giannini, ai sindaci di Bitonto e Giovinazzo, Michele Abbaticchio e Tommaso Dipalma, e all’assessore allo Sport di Molfetta Serena La Ghezza.

“Voglio ringraziare in particolare Elio Sannicandro - ha dichiarato il sindaco Emiliano - che, ancora una volta, è riuscito a portare qui il grande sport. Se possiamo permetterci eventi come questo, lo dobbiamo all’efficiente squadra dell’area metropolitana che supera gli schieramenti politici e agisce di concerto per il bene e lo sviluppo del territorio". "Il fatto che a Bari ci sia un circuito presente solo a Parigi durante il Tour de France o a Milano in occasione del Giro - ha sottolineato il sindaco - significa che le federazioni sono particolarmente attente alla nostra città e che abbiamo svolto un ottimo lavoro”.

“Il Giro d’Italia - ha evidenziato Sannicandro - è un grande momento di sport e partecipazione ma per noi è anche una grande occasione per sviluppare progetti collaterali tra le città coinvolte, a partire dal rafforzamento della rete di piste ciclabili che preveda collegamenti tra i quattro Comuni. Abbiamo anche collegato il ciclismo all’anno scolastico, proprio per promuovere progetti congiunti sulla mobilità sostenibile coinvolgendo i più piccoli”.

VINCENZO NIBALI A BARI IL 20 OTTOBRE - La prima delle iniziative programmate si terrà domenica prossima, 20 ottobre, grazie a una manifestazione promossa dalla Gazzetta dello Sport: il vincitore dell’ultimo Giro d’Italia Vincenzo Nibali percorrerà al contrario, per circa 60 chilometri, la tappa pugliese, da Bari fino a Giovinazzo. L’appuntamento, cui tutti gli appassionati di ciclismo sono invitati a partecipare, è alle ore 10.30 nel porto di Bari.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giro d'Italia 2014, Bari si prepara ad accogliere la carovana rosa

BariToday è in caricamento