Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca

Giro d'Italia a Bari, vince il francese Bouhanni. L'asfalto scivoloso 'frena' la corsa

A causa del maltempo, che ha riguardato in particolare la partenza da Giovinazzo, i ciclisti hanno chiesto e ottenuto di neutralizzare i tempi della gara all'ultimo giro. Non sono mancate le cadute lungo il percorso

Foto Titti Sciacovelli

La vittoria è andata al francese Nacer Bouhanni, ma per alcuni si è trattato di una "tappa falsata", e di sicuro le polemiche sulla quarta tappa (la prima italiana) del Giro d'Italia 2014 non mancano.

I problemi sono cominciati già alla partenza, a Giovinazzo. A causa della pioggia che ha accompagnato a tratti il percorso, rendendo scivoloso l'asfalto, i ciclisti hanno chiesto e ottenuto che l’ultimo passaggio sul traguardo, fosse "neutralizzato".  Una decisione su cui ha influito anche la presenza di punti critici del percorso. In pratica il tempo finale della quarta tappa è stato preso all'ultimo degli otto giri (a -8,3 Km dalla fine) e non ci sono stati abbuoni al traguardo.

E durante l'ultimo giro non sono mancate le cadute, all'altezza del Margherita e del Fortino Sant'Antonio. "Sono caduto ma ho potuto contare su una grande squadra, che mi ha riportato davanti", ha commentato il vincitore Nacer Bouhanni. "Ho temuto di scivolare altre due o tre volte - ha spiegato a Raisport il francese della Fdj - Sembrava una pista di ghiaccio, ho fatto di tutto per vincere".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giro d'Italia a Bari, vince il francese Bouhanni. L'asfalto scivoloso 'frena' la corsa

BariToday è in caricamento