Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

Il libro 'Giu al sud' di Pino Aprile presentato domani al Petruzzelli

Domani alle ore 18 presso il teatro Petruzzelli, lo scrittore e giornalista nostrano Pino Aprile presenterà il suo nuovo lavoro che fa seguito al bestseller 'Terroni'

Appuntamento con la letteratura domani alle ore 18 al Petruzzelli: in un dibattito al quale prenderanno parte anche il sindaco Michele Emiliano e il giornalista Raffaele Nigro, verrà presentato 'Giu al Sud. Perchè i terroni salveranno l'Italia', l'ultimo libro dello scrittore e giornalista nativo di Gioia del Colle Pino Aprile.

Aprile, ex vicedirettore di Oggi e direttore di Gente, mostrerà il suo ultimo successo editoriale dopo il grande seguito ottenuto l'anno scorso con il bestseller 'Terroni', opera che ha venduto 250mila copie. Il dibattito, ad ingresso libero, avrà come temi l'attuale situazione del sud e il ruolo che il Mezzogiorno può ricoprire per il riscatto del nostro paese.

"Questo libro è il mio mattone per il muro della casa che si costruisce insieme - ha dichiarato Aprile -. Il Sud non ha voce, o voci piccole e sparse, ed è possibile che gli stessi protagonisti non percepiscano quanto siano parte di un tutto, forse decisivo. Vedi un Sud dove una generazione di ragazzi resta per costruire una possibilità di futuro a casa sua, riscoprendone valori sottovalutati e, con quelli, un passato negletto. Non sono idealisti, non si fanno illusioni, hanno poca stima nelle possibilità e nell'attenzione che questo paese offre, ma hanno più fiducia in se stessi. Creano un festival del cinema, si occupano di volontariato, girano per paesini dimenticati a riscoprire forme d'artigianato d'arte, gestiscono il più grande centro di prima accoglienza d'Europa, a Crotone. Mentre tutti guardano al Nord ricco e potente - ha concluso lo scrittore - alle loro spalle, al Sud, credo stia nascendo l'Italia di domani. Un'Italia migliore".

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il libro 'Giu al sud' di Pino Aprile presentato domani al Petruzzelli

BariToday è in caricamento