menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ventenne morì nello scontro con il bus: assolto autista, vittima era senza cintura

Il conducente del mezzo Amtab assolto "perchè il fatto non sussiste". Secondo il giudice, determinante per il decesso della giovane sarebbe stato il datto che la stessa non indossava la cintura e viaggiava a velocità sostenuta

E' stato assolto "perchè il fatto non sussiste" Giuseppe Brandonisio, conducente Amtab, accusato di aver provocato l'incidente stradale che nel novembre di due anni fa costò la vita alla 20enne Giulia Lupi.

La sentenza è stata emessa dal gup Francesco Agnino al termine di un processo celebrato con il rito abbreviato. 

Secondo la ricostruzione fatta dalla Procura, l'uomo, alla guida di un mezzo Amtab su via Fanelli, non diede la precedenza durante una svolta a sinistra, scontrandosi con l'auto guidata dalla ragazza. 

Le consulenze tecniche hanno invece accertato che il bus aveva appena iniziato la svolta a sinistra ed era praticamente fermo nel momento in cui l'auto impattò contro il mezzo. Tali conclusioni sono state condivise dal giudice, secondo il quale determinante per la morte della ragazza sarebbe stato il fatto che non indossava la cintura di sicurezza e la velocità con cui procedeva, superiore a quella consentita dalle condizioni dell'asfalto, bagnato dalla pioggia.


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini Covid, Lopalco: "Con limiti ad Astrazeneca dosi non utilizzabili per soggetti fragili, ecco perché somministrazioni ad altre categorie"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento