menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il luogo in cui è avvenuto l'omicidio ©TgNorba24

Il luogo in cui è avvenuto l'omicidio ©TgNorba24

Bitonto, 25enne accoltellato a morte dopo lite in strada: fermato 68enne

I carabinieri hanno bloccato un 68enne incensurato, accusato di essere il responsabile dell'aggressione costata la vita a Giuseppe Muscatelli. L'uomo avrebbe poi ammesso le sue responsabilità

Ha 68 anni il presunto aggressore del giovane Giuseppe Muscatelli, il 25enne morto ieri a Bitonto dopo essere stato accoltellato nel corso di una lite per banali questioni di viabilità. Nella serata di ieri i carabinieri hanno fermato il 68enne, Gaetano Sesto, incensurato, ritenuto responsabile dell'omicidio. L'uomo, identificato e riconosciuto anche grazie alle immagini degli impianti di videosorveglianza della zona in cui è avvenuto il fatto, avrebbe poi in qualche modo ammesso la sua responsabilità. L'uomo è stato sottoposto a fermo di polizia giudiziaria con l'accusa di omicidio volontario aggravato dai futili motivi, ed è ora in carcere in attesa dell'udienza di convalida.

L'arma del delitto

Nell'abitazione dell'uomo, i carabinieri hanno sequestrato anche la presunta arma del delitto, un coltellino a scatto. Sotto sequestro anche l'auto del 68enne, una Fiat Palio, e gli abiti che l'uomo avrebbe indossato al momento dell'aggressione.

La dinamica dei fatti: forse una colluttazione e un pugno dalla vittima

A scatenare la folle aggressione, sarebbe stata un'auto che intralciava il traffico. Muscatelli, infatti, si era fermato per constatare i danni di un tamponamento, lasciando la sua Fiat Punto di traverso sulla strada. Il 68enne, sopraggiunto a bordo di un'altra auto, trovando la via bloccata avrebbe cominciato ad inveire contro il giovane. Sarebbe così nata un'accesa discussione, sfociata nell'aggressione a colpi di coltello. Ma in queste ore emerge anche l'ipotesi di una colluttazione: il giovane avrebbe colpito il 68enne con un pugno, e il pensionato avrebbe poi reagito.

'Caccia' al responsabile sui social: "Ecco l'assassino", prof di religione accusato ingiustamente

Bitonto sotto shock

L'assurda tragedia ha scosso l'intera cittadina di Bitonto, sotto shock per l'accaduto. Il sindaco Michele Abbaticchio ha anche annunciato di aver chiesto la sospensione di tutti gli eventi in programma. "Consapevoli che la verità emergerà solo con le dichiarazioni ufficiali delle autorità di pubblica sicurezza e dell'ordine pubblico - scrive Abbaticchio su Fb - l'amministrazione comunale ha chiesto agli organizzatori dei Festival la sospensione delle attività culturali, in segno di rispetto verso lo sgomento della comunità ed il dolore della famiglia colpita. Dopo l'ufficialità della ricostruzione dei fatti accaduti vorremmo parlare con tutti, in pubblica assemblea, di quanto è necessario fare per tutti gli aspetti sui quali abbiamo potere di intervenire".
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Vendita e Affitto

Attico di lusso nel cuore di Bari: un sogno a due passi dal mare dove il fascino dell'antico si sposa all'eleganza del moderno

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento