Gli emigranti molfettesi festeggiano il 4 luglio in Usa

Happy 4th July Indipendence DayTanti gli emigrati pugliesi, in particolare da Molfetta, insieme al popolo americano festeggiano il 4 luglio nei modi più disparati

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

Sono prima di tutto italiani, gli emigrati pugliesi, da Molfetta hanno attraversato l'oceano, più di mezzo secolo fa, raggiungendo la terra dei sogni, la grande America che oggi gli ospita gli ha dato ospitalità e dignità e insieme al popolo americano festeggiano il Fourth of July ricorda la data in cui tredici colonie della costa est del Nord America dichiararono la loro indipendenza dalla corona britannica, andando così a formare gli “Stati Uniti d’America”. Un giorno importante, alla pari o forse anche più del giorno del Ringraziamento. Il popolo americano festeggia il 4 luglio nei modi più disparati, tra partite di baseball e fuochi d’artificio, gli immancabili picnic e barbecue. I vip condividono i loro scatti sui social per mostrare come festeggiano e omaggiano la patria, per una festa ad altissimo tasso di patriottismo. John Adams, che faceva parte della Commissione dei Cinque che scrisse la Dichiarazione d’Indipendenza, proprio in quei giorni scrisse una lettera alla moglie Abigail parlando de “l’evento più memorabile della storia dell’America” e dicendo di credere che in futuro sarebbe diventato una grande festa commemorativa. Non si sbagliava, perchè tutt’oggi è una festa importantissima che, come spesso accade con tutto ciò che proviene dagli USA, suscita molta curiosità anche dall’esterno. Tutte le decorazioni si basano sui colori della bandiera americana, la più famosa al mondo, ascoltando le note dell’inno nazionale, “The Star-Spangled Banner“. L’inno, per l’appunto, è dedicato proprio alla bandiera a stelle e strisce. Negli Stati Uniti non è raro vedere sventolare la bandiera nazionale nei giardini di casa, una tradizione che si ravviva ancora di più in occasione del 4 luglio. Secondo la leggenda, anche la bandiera è nata a Philadelphia, tessuta da una signora di nome Betsy Ross di cui è tuttora possibile visitare la casa. Lo “Star-Spangled Banner”, come viene comunemente chiamata, è così importante per gli americani che ha una festa tutta sua: il 14 giugno si celebra appunto il “Flag Day”, la giornata della bandiera del paese. Le parole sono tratte dalla poesia “The Defence of Fort McHenry” scritta nel 1814 da Francis Scott Key. Pensate che quest’ultimo era un avvocato e si dilettava a scrivere poesie ma non era famoso, il testo però diventò un canto patriottico e poi fu abbinato alla musica “To Anacreon in Heaven”, una canzone del compositore di John Stafford Smith, che era inglese. Il Congresso statunitense, nonostante venisse utilizzato da tempo, ha adottato ufficialmente l’inno il 3 marzo 1931. Buon 4 Luglio a tutti e Happy Birthday USA! Da parte dell' associazione Oll Muvi, ai più conosciuta come I Love Molfetta, che come missino principale è quella di creare ponti tra la terra d'origine e le comunità emigrate nel mondo, facciamo un grande augurio anche ai nostri tanti emigranti molfettesi residenti in terra americana.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento