menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Grano estero sequestrato al porto dalla Forestale: "Non era contaminato"

L'Associazione Industriali Mugnai d'Italia e Confindustria Bari e Bat smentiscono la presenza di inquinanti sulla partita 'sospetta' scoperta il 24 febbraio scorso: "Arpa Puglia conferma la regolarità del grano"

"E' risultato perfettamente regolare il grano estero giunto al porto di Bari lo scorso 24 febbraio. Le analisi ufficiali comunicate dall'Arpa Puglia smentiscono le affermazioni circa la presunta contaminazione del grano di importazione paventata dalla Coldiretti Puglia". E' quanto affermato Ivano Vacondio, presidente di Italmopa, Associazione Industriali Mugnai d'Italia, assieme alla presidente della Sezione agroalimentare di Confindustria Bari e Bat, Margherita Mastromauro, nel corso della presentazione dei dati sul grano giunto nello scalo portuale barese lo scorso 24 febbraio e finito nel mirino del Corpo Forestale dello Stato. In base alle rilevazioni, i valori "dei cosiddetti contaminanti (cadmio e piombo) sono a metà del limite stabilito dalla normativa, mentre, per sono assenti tutte le micotossine (tra cui anche l'Aflatossina B1). In definitiva il prodotto oggetto di controllo - spiegano Vacondio e Mastromauro - era ed è assolutamente sicuro".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento