menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Costruzione abusiva nel Parco dell'Alta Murgia, sequestro della Forestale a Gravina

Sigilli ad un manufatto di circa 260 metri quadri, destinato a ricovero per cavalli: i lavori, non autorizzati, nei pressi di un'antica masseria, in una zona adiacente all'area protetta

Una stalla di 260 metri quadri destinata al ricovero dei cavalli, ma costruita in maniera completamente abusiva, al limitare dell'area protetta del Parco nazionale dell'Alta Murgia.

A scoprire e porre sotto sequestro il manufatto sono stati gli agenti del Corpo forestale dello Stato, intervenuti a Gravina, in località "Fornasiello", dove era in corso la costruzione del nuovo manufatto, contiguo ai locali storici preesistenti di un’antica masseria.

Da successive verifiche è stato accertato che i lavori erano stati avviati nonostante l'assenza del prescritto permesso di costruire, in completa violazione alle norme in materia edilizia, compresa quella sul cemento armato e zona sismica.

Il nuovo immobile realizzato è stato perciò sottoposto a sequestro preventivo, con conseguente segnalazione all’Autorità Giudiziaria del proprietario ed esecutore materiale delle opere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini Covid, Lopalco: "Con limiti ad Astrazeneca dosi non utilizzabili per soggetti fragili, ecco perché somministrazioni ad altre categorie"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento