Cronaca Gravina in Puglia

Gravina, lite in strada finisce a coltellate: 32enne in ospedale, arrestato aggressore

In carcere un 41enne. Denunciata la moglie, che in un primo momento si era autoaccusata del tentato omicidio. La vittima, un cittadino indiano, è in prognosi riservata: le coltellate gli hanno perforato un polmone

Aggredito e ferito a coltellate durante un lite in strada. E' accaduto a Gravina, dove i carabinieri hanno arrestato un 41enne del posto e denunciato la moglie 25enne per favoreggiamento personale, autocalunnia e lesioni.

I militari, intervenuti in via Calata Grotte San Michele dopo una segnalazione al 112, hanno soccorso un cittadino indiano di 32 anni che era al suolo privo di sensi e grondante di sangue.

Secondo quanto ricostruito dai militari, poco prima c'era stato un litigio tra il 41enne e sua moglie, e il cittadino indiano e la sua consorte, nel corso della quale il 41enne avrebbe estratto un coltello ed aggredito l'indiano, colpendolo con 11 fendenti e perforandogli un polmone.

In un primo momento la moglie dell’aggressore si è autoaccusata del fatto, consegnando il coltello ai carabinieri, ma la sua versione non ha convinto i militari che grazie ad alcune immagini riprese da telecamere di videosorveglianza hanno ricostruito l’esatta dinamica degli eventi, arrestando così il marito.

La vittima, soccorsa e portata in ospedale, è stata ricoverata in prognosi riservata mentre il 41enne, su disposizione della Procura della Repubblica di Bari, è stato condotto in carcere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gravina, lite in strada finisce a coltellate: 32enne in ospedale, arrestato aggressore

BariToday è in caricamento