Mercoledì, 4 Agosto 2021
Cronaca

Falsi contratti d'investimento, 19 risparmiatori truffati: professionista in manette

Arrestato un uomo residente a Gravina: avrebbe gestito irregolarmente 700mila euro. Avrebbe anche proposto prestiti a persone senza requisiti economici alterandone i dati nei documenti

Falsi contratti di investimento, recanti loghi e timbri di un istituto di credito pugliese ma, secondo gli inquirenti, mai presi effettivamente in carico dalla banca. Diciannove risparmiatori sarebbero stati truffati da un professionista 40enne domiciliato a Gravina, F.B., arrestato dalla Guardia di Finanza su richiesta della Procura della Repubblica di Bari, con le accuse di abusivismo finanziario, truffa continuata aggravata e falsità in scrittura privata.

Dalle indagini sarebbe emerso che i risparmiatori avevano affidato proprie somme di denaro, per complessivi 700mila euro, con la promessa di ottenere rendimenti elevati, dal 4 al 20% mensili. In cambio, il professionista, avrebbe rilasciato i contratti fasulli. L'uomo, inoltre, avrebbe anche proposto prestiti a clienti privi di disponibilità e requisiti, alterandone la loro documentazione, appropriandosi delle somme senza poi investirle, per un valore, al netto del danaro restituito, di 500mila euro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Falsi contratti d'investimento, 19 risparmiatori truffati: professionista in manette

BariToday è in caricamento