Viveva in una roulotte sulla Murgia senz'acqua né energia elettrica: sarà ospite del Comune di Gravina per le Feste

La storia di Nicola, 62enne che per ricominciare a vivere dopo qualche guaio con la giustizia e pene interamente espiate, aveva scelto di stabilirsi alla periferia del paese

Il Comune di Gravina darà una mano a Nicola, 62enne che per ricominciare a vivere dopo qualche guaio con la giustizia e pene interamente espiate, aveva scelto di stabilirsi in contrada Pescara, alla periferia del paese, abitando in una roulotte senz'acqua nè luce, dedicandosi alla coltivazione degli orti, in compagnia di cani e qualche agnello. 

La storia dell’uomo era finita in cronaca grazie all’equipaggio del 118, che qualche giorno addietro era intervenuto per prestargli soccorso a seguito di un malore passeggero, richiamando successivamente l’attenzione dell’opinione pubblica e delle istituzioni sulla vicenda, promuovendo iniziative di solidarietà in suo favore. L'appello è stato raccolto dall’amministrazione comunale gravinese. In mattinata l’assessore Felice Lafabiana, panettone d’ordinanza al seguito, s’è recato personalmente in contrada Pescara per una visita inattesa quanto gradita. Nicola potrà trasferirsi in città per tutta la durata del periodo natalizio, ospite del Comune: "Gli abbiamo prospettato la possibilità di una sistemazione immediata presso una struttura convenzionata col Comune – spiega Lafabiana – e lui ha accettato. Avrà un alloggio e pasti caldi almeno per questi giorni di festa. Gli abbiamo offerto di rimanere anche oltre, e siamo pronti a far la nostra parte, ma questo dipenderà da lui: non vuole abbandonare del tutto il suo campo ed i suoi animali. Verificheremo insieme se possano essere trovate soluzioni in grado di dare risposta alle esigenze in campo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dagli spostamenti tra regioni ai cenoni (vietati), il nuovo Dpcm e le misure al vaglio per Natale

  • Asfalto viscido per la pioggia, auto si ribalta e finisce fuori strada: muore 19enne

  • Folle inseguimento a 120 km/h per le strade di Carbonara: arrestato pregiudicato 33enne

  • Calano le occupazioni delle terapie intensive covid in Puglia: migliora anche il trend dei contagi sui tamponi eseguiti

  • Spostamenti ingiustificati fuori Comune, cibi e bevande consumati nei pressi di bar e locali: controlli anticovid e multe nel Barese 

  • Covid a Bari, positivi sopra quota 3100: più di 4200 i cittadini in isolamento domiciliare

Torna su
BariToday è in caricamento