Cronaca

"Non devi vedere altri uomini": botte e minacce all'ex moglie, arrestato 45enne

Aveva anche 'assoldato' due complici per controllare la donna, costretta anche a vivere in casa con l'uomo e la sua nuova compagna

Costretta a convivere con l'ex marito e la sua nuova compagna, sotto costanti minacce (e botte) affinchè non frequentasse altri uomini. A porre fine ad una storia di violenze e maltrattamenti in famiglia sono stati i carabinieri, che hanno arrestato, a Grumo, un pregiudicato 45enne del luogo, accusati di maltrattamenti in famiglia ed atti persecutori. Altri due uomini, un 23enne ed un 59enne, sono indagati per gli stessi reati, accusati di essere i complici che l'uomo aveva ingaggiato affinché controllassero l'ex moglie.

Le indagini sono partite dopo la denuncia della vittima, in seguito a percosse ricevute dall'ex marito. Così i carabinieri hanno accertato che la donna, dall’aprile 2017 fino al giugno scorso, era stata costretta dall'ex a vivere in casa in una condizione di “bigamia”, insieme a lui e alla nuova compagna da cui aveva anche avuto un figlio. Inoltre, la donna era stata più volte minacciata - anche da parte dei due complici - per indurla a non intraprendere relazioni sentimentali con altri uomini. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Non devi vedere altri uomini": botte e minacce all'ex moglie, arrestato 45enne

BariToday è in caricamento