Sabato, 31 Luglio 2021
Cronaca

Guerra tra clan al San Paolo, in manette anche 2 parenti di presunti boss

Due operazioni distinte di carabinieri e polizia hanno permesso di arrestare 5 persone, tra cui Arcangelo Telegrafo, 21 anni, figlio di Nicola, morto in carcere nel 2004, e Gaetano Capodiferro, 30 anni, nipote di Andrea Montani, ritenuto capo cosca dell'omonimo clan

Ci sono anche due parenti di presunti boss della criminalità barese negli arresti effettuati la notte scorsa da carabinieri e polizia nel corso di due distinte operazioni tra il quartiere San Paolo e i comuni dell'hinterland barese. Sono finiti in carcere Arcangelo Telegrafo, 21 anni, figlio del boss Nicola Telegrafo, morto in carcere nel 2004, e Gaetano Capodiferro, 30 anni, nipote del capo cosca Andrea Montani, attualmente detenuto. Il primo, quando è stato bloccato dai carabinieri, era in possesso di una pistola e indossava un giubbotto antiproiettile, come armato e protetto era anche un 21enne che si trovava con lui e che per questo è stato arrestato.

Il secondo è stato arrestato dalla polizia per aver più volte violato gli obblighi della sorveglianza speciale. Capodiferro, secondo gli inquirenti, sarebbe stato un bersaglio di un clan avversario. In manette, complessivamente sono finite 5 persone: nei blitz sequestrate una decina di armi e altrettanti giubbotti antiproiettili che dovevano servire probabilmente a nuovi agguati nel quartiere San Paolo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Guerra tra clan al San Paolo, in manette anche 2 parenti di presunti boss

BariToday è in caricamento