Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca

Guerra tra clan, arrestati nove affiliati ai clan Strisciuglio e Parisi

Per gli investigatori le persone fermate sarebbero tutte coinvolte nella guerra in corso tra le giovani leve dei due gruppi criminali. Arrestato anche il responsabile di due agguati avvenuti a marzo

Operazione congiunta di carabinieri e polizia stamattina tra il borgo antico e il quartiere Japigia. Nel mirino della Direzione distrettuale Antimafia, che ha chiesto gli arresti,nove esponenti della criminalità organizzata locale legati ai clan Strisciuglio e Parisi.  Sono finiti in carcere il 28enne Giuseppe Millone, con l’accusa di triplice tentato omicidio, detenzione e porto illegale di armi in luogo pubblico, concorso in lesioni personali, con l’aggravante di aver agito al fine di agevolare l’associazione mafiosa di riferimento (il clan Striscuglio), e altre 8 persone affiliate invece al clan Parisi, accusate di favoreggiamento personale, con l’aggravante di aver agito al fine di agevolare l’associazione mafiosa di riferimento.

Secondo gli investigatori le persone arrestate sarebbero coinvolte nella guerra tra fazioni criminali per il controllo delle attività illecite nelle diverse zone della città, sfociata agli inizi del mese di marzo in due episodi di sangue: il ferimento di Cristian Lovreglio il 7, e il duplice ferimento di Antonio De Fano e di un’altra persona l’11, tutti e tre appartenenti al clan Parisi.

Tre mesi di attività investigativa hanno permesso di stabilire che i fatti di sangue sono direttamente collegati fra loro e riconducibili ad un'unica mano, quella di Giuseppe Millone. In particolare, secondo gli investigatori, il diverbio scoppiato al termine dell’incontro di calcetto tra Cristian Lovreglio e Giuseppe Millone, stesso giorno in cui Lovreglio fu ferito, sarebbe stato solo il pretesto per gli Strisciuglio per dare un segnale al clan Parisi della volontà di estendere il proprio controllo anche sulle attività illecite di Japigia, roccaforte del clan. Secondo la ricostruzione della Dia, il clan Strisciuglio in quel momento sperava di inserirsi nel vuoto di potere creato dall'arresto dei maggiori esponenti del clan rivale.

All’individuazione di Giuseppe Millone, quale unico responsabile dei tre ferimenti, gli investigatori sono giunti al termine di un’indagine che si è avvalsa di intercettazioni ambientali, durante le quali alcuni degli esponenti del clan Parisi - arrestati questa mattina per favoreggiamento personale – hanno più volte indicato proprio in Giuseppe Millone colui che aveva sparato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Guerra tra clan, arrestati nove affiliati ai clan Strisciuglio e Parisi

BariToday è in caricamento