Giovedì, 17 Giugno 2021
Cronaca

Caso Tempesta, la storia di Gianni e Gianna a "La Vita in diretta"

La storia dei coniugi Tempesta trova nuovamente spazio nella trasmissione di Rai Uno. Da ieri ufficialmente la coppia non ha più una casa, ma si spera in una trattativa che possa convincere il proprietario a rinnovare il contratto

La vicenda dei coniugi Tempesta trova nuovamente spazio nella trasmissione di Rai Uno "La Vita in diretta". Da ieri lo sfratto della coppia è diventato esecutivo, e Gianni e Gianna sono stati temporaneamente ospitati in un albergo della città messo a disposizione dal Comune. Si tratta però di una soluzione che potrà durare soltanto pochi giorni, trascorsi i quali la coppia si ritroverà nuovamente senza un posto dove andare.

Dopo l'appello al sindaco lanciato nei giorni scorsi dalla conduttrice Mara Venier, oggi Gianni e Gianna sono intervenuti direttamente in trasmissione, in collegamento da Bari, per raccontare la loro storia, così come anche il sindaco Michele Emiliano, in collegamento da Milano dove si trovava per impegni istituzionali.

Secondo quanto riferito dal sindaco durante la trasmissione, sarebbero in corso delle trattative con il proprietario della casa, per tentare di convincerlo ad accettare i soldi messi a disposizione dal Comune per sanare la morosità, e stipulare un nuovo contratto di affitto per i coniugi Tempesta. In caso contrario, ha ribadito il sindaco, il Comune si impegna a trovare una soluzione per i coniugi finchè la costruzione dell'alloggio popolare a loro destinato non sarà completata. "In queste ore - ha detto il sindaco - stiamo ricevendo molte segnalazioni da parte di privati che ci stanno facendo avanti offrendo un alloggio a canoni di affitto ragionevoli".

Dal canto loro, Gianni e Gianna restano sospesi tra amarezza e speranza. "Noi vorremmo solo una casa nostra, un posto dove stare finalmente tranquilli - dice Gianna - E non vivere sempre con la paura di un altro sfratto.  Non riusciamo più a dormire  per l'angoscia, sono 25 anni che stiamo in questa situazione".  Una cosa però fa tornare loro il sorriso, almeno per un momento: "Stasera finalmente potremo stare di nuovo con la nostra bambina. E' il nostro più grande desiderio".  A spaventare Gianni e Gianna, infatti, è anche il pensiero che i servizi sociali possano togliere loro la figlia, almeno finchè non avranno un alloggio sicuro da offrirle. Un pericolo che però, stando almeno a quanto assicurato dal sindaco in trasmissione, sembra non sussistere per la famiglia Tempesta.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caso Tempesta, la storia di Gianni e Gianna a "La Vita in diretta"

BariToday è in caricamento