Cronaca

I disabili più solidarietà

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday
Il Movimento Italiano Disabili di Bari, chiede al nuovo Sindaco De Caro Antonio e al Presidente AMTAB che il prossimo anno venga abolito ISEE 2015 per l'abbonamento gratuito per i disabili con percentuale dal 80% al 100%. Attualmente non condivido la scelta fatta dal vecchio Sindaco di Bari, dividendo gli Invalidi civili con gravità e gli invalidi sul lavoro e di guerra, Basta leggere il modello da compilare, sono assenti da Isee gli invalidi di guerra e invalidi sul lavoro, mentre gli invalidi civili superiore al 20% dovranno presentare l'Isee e pagare la tassa. Pertanto è inesatto il 20% di invalidità non è accertata dalla commissione medica Asl, da chiarire che l'Isee riguarda la famiglia, basta una proprietà e un reddito medio che supera i 7500 Euro. Basta con l'ingiustizia sociale verso i disabili e gli anziani, mi rivolgo alle famiglie con disabili gravi, associazioni dei disabili, di volontariato ai cittadini baresi, tutti insieme dobbiamo sensibilizzare le istituzioni locali precisando che non esistono i disabili di serie A e di serie B, gli invalidi civili con gravità nonostante sono molti, hanno bisogno di assistenza, ho un elenco di disabili che hanno bisogno di essere accompagnati e trasportati con mezzi pubblici, privi di autovettura e che nonostante tutto dovrebbero pagare per loro e l'accompagnatore, una spesa che lo Stato, gli Enti locali, la Regione e il Comune dovrebbe sostenere.

Il Movimento Italiano Disabili di Bari
Nicola Papagna
amici.disabili@libero.it
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I disabili più solidarietà

BariToday è in caricamento