Cronaca Picone

Il 6 e 7 dicembre a Bari si parla di neoplasie epato-pancreatiche nella sala congressi dell’Istituto tumori "Giovanni Paolo II"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

Una due giorni, organizzata dai dott.ri Vito Lorusso e Nicola Silvestris, per illustrare i percorsi della ricerca clinica multicentrica dell'Istituto Oncologico barese relativi a due tra le principali neoplasie solide che colpiscono la popolazione adulta: i tumori del pancreas esocrino ed endocrino e l'epatocarcinoma.

"Il carcinoma pancreatico - spiega il Dott. Silvestris - rientra tra le prime 5 cause di morte per tumore nel sesso maschile, mentre occupa il quarto posto nelle donne. Si tratta di una delle neoplasie a prognosi più infausta, con solo il 5% degli uomini ed il 6% delle donne che sopravvivono a 5 anni. Gli epatocarcinomi rappresentano circa il 4% di tutti i nuovi casi di tumore rientrando tra le prime 5 cause di morte per neoplasia nei maschi di qualsiasi età. Il Sud Italia è l'area a più alta incidenza di questa neoplasia con un tasso rispetto al Nord di + 17% negli uomini e + 65% nelle donne. Per entrambe le neoplasie, in considerazione della varietà delle opzioni terapeutiche oggi disponibili, la decisione terapeutica dovrebbe sempre essere assunta in un ambito multidisciplinare".

Nel corso delle due giornate - saranno illustrati i trattamenti innovativi che l'Istituto Tumori di Bari offre ai pazienti affetti da queste patologie. Contestualmente saranno esposti i risultati delle ricerche attualmente in corso, condotte in collaborazione con gli Istituti di Medicina Interna, Chirurgia e Malattie Infettive dell'Azienda Ospedaliera Universitaria Policlinico di Bari, l'IRCCS di Castellana Grotte ed i principali centri nazionali che si occupano delle due neoplasie, tra cui gli Istituti di Oncologia Medica del Campus Biomedico di Roma e dei Policlinici di Ancona, Palermo e Pisa.

Ben 5 sessioni di lavoro, con 40 interventi tra moderatori e relatori di spessore. Arriveranno da tutte le province pugliesi, ma anche da fuori regione, come Massimo Falconi (Ancona), Nicola Fazio (Milano), Luca Frassinetti (Meldola), Antonio Russo (Palermo), Daniele Santini (Roma), Aldo Scarpa (Verona), Luca Falloppi (Ancona) ed Enrico Vasile (Pisa).

La prima giornata venerdì 6 dicembre avrà inizio con il saluto del Prof. Antonio Quaranta Direttore Generale dell' Istituto Tumori "Giovanni Paolo II", alle ore 14.30. La seconda e ultima giornata come da programma allegato prenderà il via alle ore 9.

Il congresso ha ricevuto il patrocinio delle principali società scientifiche oncologiche italiane (Associazione Italiana di oncologia Medica, Associazione Italiana di Radioterapia Oncologica, Associazione Italiana Studio Pancreas,Società Italiana di Chirurgia Oncologica) e dall'Università degli Studi di Bari.

Il congresso sarà trasmesso in diretta streaming sul sito dell'Associazione Italiana di Oncologia Medica ( www.aio.it )

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il 6 e 7 dicembre a Bari si parla di neoplasie epato-pancreatiche nella sala congressi dell’Istituto tumori "Giovanni Paolo II"

BariToday è in caricamento