Martedì, 3 Agosto 2021
Cronaca

Minorenni in foto e video hot sui telefonini, parte l'inchiesta a Monopoli

Il caso scoppiato dopo la denuncia di una mamma, che ha riconosciuto la propria figlia in una delle foto che da giorni avevano preso a circolare via Whatsapp. Dopo il sequestro delle immagini, la Procura per i Minorenni di Bari ha aperto un fascicolo d'indagine

In pochi giorni avevano fatto il giro della città, circolando rapidamente di telefonino in telefonino attraverso WhatsApp: foto e brevi filmati, che immortalavano alcune ragazzine di Monopoli - tutte minorenni, studentesse di scuole superiori - in pose hot davanti allo specchio o riprese durante scene di sesso con i propri fidanzatini. Fino a quando una mamma ha riconosciuto la propria figlia in una di quelle immagini, decidendo di presentare denuncia.

Il caso, finito sulle pagine di alcuni quotidiani locali, come il settimanale Fax e la Gazzetta del Mezzogiorno, è ora all'attenzione della Procura dei Minorenni. La Procura, infatti - scrive oggi la Gazzetta - ha aperto un fascicolo con l'ipotesi di diffusione di materiale pedopornografico, in cui sarebbe già stato iscritto il nome di un indagato, ovviamente minorenne.

Nel frattempo, alla prima denuncia, se ne sarebbero aggiunte di nuove. Secondo alcune indiscrezioni, la diffusione dei video sarebbe partita dal fidanzatino di una delle ragazzine immortalate, che avrebbe deciso di diffondere le immagini che dovevano  restare segrete, per 'vendicarsi' di un tradimento. Per il momento, però, si tratta soltanto di una voce, e soltanto l'inchiesta della Procura potrà dire con certezza come siano andati fatti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minorenni in foto e video hot sui telefonini, parte l'inchiesta a Monopoli

BariToday è in caricamento