Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VIDEO | Netturbino dell'Amiu ucciso nel parcheggio dell'azienda: l'agguato e i colpi mortali

 

Quattro colpi di pistola sparati nel parcheggio della sede Amiu di Bari: Michele Amedeo, dipendente dell'azienda, è morto per le ferite riportate dai proiettili che lo hanno raggiunto al fianco, al petto e al collo. Ad esplodere i colpi, secondo gli ivnestivatori, Massimo Margheriti, arrestato assieme ad altre 3 persone nel blitz operato dalla Squadra Mobile e coordinato dalla Procura di Bari, messo a segno la notte scorsa.

Il presunto sicario sarebbe stato assoldato, per 5mila euro, da Vincenza Mariani, imprenditrice di Cassano Murge, la quale non avrebbe accettato la fine del rapporto extraconiugale con Amedeo. La donna è stata arrestata assieme a Giuseppe Baccellieri (suo genero) e Michele Costantino (amico di quest'ultimo), i quali sarebbero stati coinvolti nel piano criminale.

Potrebbe Interessarti

Torna su
BariToday è in caricamento