Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Via i rifiuti dal fondale marino del porto vecchio: sub in azione al molo San Nicola

Le immagini della Guardia Costiera mostrano i rifiuti attualmente presenti sul fondale, in attesa di essere rimossi. L'operazione, in collaborazione con il primo Municipio, riguarderà anche il Molo di Sant'Antonio

 

Al via le operazioni di ricognizione per liberare il fondale del porto vecchio di Bari dai rifiuti. In mattinata a scandagliare il tratto antistante del molo di San Nicola, sono stati i sub della Guardia costiera per l'operazione che vede in campo la Capitaneria di porto e il Primo Municipio. Al centro delle operazioni di recupero ci saranno anche il Molo di Sant'Antonio e lo scalo normalmente utilizzato per far sbarcare il quadro del Santo durante la festa patronale. L’obiettivo di questa iniziativa, come ricorda il presidente del primo Municipio Lorenzo Leonetti, che parte dalla Commissione ambiente del Municipio 1, è quello di mappare tutto ciò che si trova poggiato sul fondale di una parte del nostro territorio oggi largamente utilizzato per la pesca e dai diportasti.

"È un momento di grande collaborazione tra diversi organi della nostra città - aggiunge - il nostro lavoro sarà sempre mirato ad un ottica di salvaguardia ambientale. Ricordiamo però che i primi a fare la differenza, nella partita del rispetto dell'ambiente, siamo noi cittadini con le nostre azioni. Oggi dal Municipio 1 parte questo messaggio con cui vogliamo sottolineare l'importanza degli spazi all'aperto, credo che nulla possa essere meglio rappresentata dall'immensità del mare". 

Potrebbe Interessarti

Torna su
BariToday è in caricamento