Cronaca Libertà

Immigrati in via Brigata Regina: termine di tempo preciso e presidio di forze dell'ordine

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

Questa mattina alle 11 il Presidente e il Vicepresidente di Sos Città, Danilo Cancellaro e Dino Tartarino, hanno partecipato, assieme ad una delegazione di residenti del quartiere Libertà e genitori dei bambini frequentanti l'istituto comprensivo Peroni-Levi, ad un incontro con il Sindaco, Antonio Decaro, e alcuni componenti della giunta comunale, per affrontare il problema dello spostamento degli immigrati dal convento di Santa Chiara, reso inagibile a causa di un inciendo appiccato qualche giorno fa, in Via Brigata Regina, all'interno dell'area dell'ex SET, area adiacente ad uno dei plessi dell'istituto Peroni-Levi, frequentato da bambini tra i 3 e i 5 anni.

"Ci siamo fatti portavoce, costituendo un comitato cittadino, assieme al sig. Simone Cellamare, dell'istanza sollevataci soprattutto dai genitori di questi bambini, allarmati dalla presenza degli immigrati a pochi passi dalla scuola frequentata dai loro figli. Dall'incontro è emerso la preoccupazione che la rabbia di questa gente per una collocazione non adeguata costituita dalla realizzazione di una tendopoli, possa in qualche modo degenerare in situazioni che possano mettere in pericolo i loro figli, oltre che i rischi sanitari che ne derivano, non essendoci protocolli, da parte dell'Asl, che possano prevenire eventuali diffusioni epidemiologiche" - spiega il Vicepresidente di Sos Città, nonché ex Presidente dell'VIII Circoscrizione, Dino Tartarino.

"Data la collocazione temporanea, in attesa dell'acquisto di container che fungeranno da riparo più stabile per queste persone, siamo riusciti ad ottenere, grazie anche alla determinazione delle mamme presenti, l'emanazione di un documento scritto, redatto e firmato dal sindaco, nel quale verrà precisamente individuata la durata di tale collocazione temporanea, ma soprattutto l'istituzione di un presidio fisso di forze dell'ordine a garantire sicurezza e ordine pubblico, se non H/24, quantomeno durante le ore in cui la scuola resta aperta, ovvero dalle 8 sino alle 16", conclude il Presidente di Sos Città, Danilo Cancellaro.

Al termine della riunione tuttavia i genitori hanno continuato a mostrare le loro perplessità al Sindaco, minacciando addirittura di ritirare, per tutto il tempo necessario, i loro figli dall'istituto. Sos Città continuerà a seguire e a monitorare la vicenda.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Immigrati in via Brigata Regina: termine di tempo preciso e presidio di forze dell'ordine

BariToday è in caricamento