Cronaca Palese - Macchie

Immigrazione: arrestati due scafisti tunisini ospitati nel Cara di Palese

I due uomini sono ritenuti gli organizzatori di uno sbarco clandestino avvenuto un mese fa a Lampedusa. Sono stati individuati grazie alle testimonianze degli altri migranti

Un mese fa avevano organizzato lo sbarco clandestino a Lampedusa di 35 immigrati provenienti dalla Tunisia. Poi, una volta arrivati sull'isola, si erano mischiati al resto dei migranti ed erano stati trasportati nel Centro di accoglienza per richiedenti asilo di Palese. Ma i due scafisti, due cittadini tunisini di 27 e 34 anni, residenti a Sfax, sono stati smascherati grazie ai racconti degli altri ospiti del centro.

L'attività investigativa della Polizia, svoltasi all'interno dello stesso Cara, ha permesso infatti di raccogliere le testimonianze di quei 35 migranti arrivati a Lampedusa il 17 marzo scorso, i quali hanno riferito di aver pagato per il viaggio somme tra i 2.000 e i 2.500 dinari (1000-1250 euro), consegnati ai due scafisti tunisini.


Queste prove hanno consentito l'adozione del provvedimento cautelare, poi trasformato in custodia cautelare in carcere dal gip presso il tribunale di Bari su richiesta della Procura della Repubblica.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Immigrazione: arrestati due scafisti tunisini ospitati nel Cara di Palese

BariToday è in caricamento