Cronaca

Sgominato traffico di esseri umani, Bari tra i porti d'arrivo dei migranti

Decine di arresti in tutta Italia nei confronti di appartenenti ad un'organizzazione criminale dedita alla tratta di esseri umani. I migranti arrivavano sulle coste pugliesi per poi essere trasferiti in altri Paesi europei. Anche Bari tra le sedi operative dei trafficanti

C'era anche la città di Bari tra le sedi operative di un'organizzazione criminale specializzata nella tratta di essere umani, smantellata in queste ore da un'operazione della Direzione Nazionale Antimafia coordinata dalle procure di Lecce e Bologna, che sta portando a decine di arresti in tutta Italia.

I trafficanti di uomini avrebbero fatto arrivare clandestinamente in Italia migliaia di immigrati, prevalentemente pachistani, iracheni e afghani, per poi provvedere al loro "smistamento" in altri Paesi europei. I migranti - attraverso referenti in Turchia, Libia ed Egitto - raggiungevano le coste italiane a bordo di piccole imbarcazioni con cui sbarcavano in Puglia, oppure con una tappa forzata in Grecia, dove venivano imbarcati su traghetti di linea diretti verso i porti di Ravenna, Ancona o Bari.


L'inchiesta, partita nel 2010, ha consentito di ricostruire l'organigramma dell'organizzazione: un vertice operativo in Grecia e in Turchia e diverse cellule presenti nel nostro Paese a Roma, Milano, Cremona, Bologna, Bergamo, Brescia, Teramo, Ascoli e Bari. Una volta in Italia, i clandestini venivano trasferiti in Germania, Svizzera, Danimarca, Austria, Francia e Belgio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sgominato traffico di esseri umani, Bari tra i porti d'arrivo dei migranti

BariToday è in caricamento