Da Bari a Matera 'In Itinere', tra turismo slow ed ecosostenibilità

Il progetto è di una start-up barese, per valorizzare le bellezze storiche e ambientali della Puglia, sul modello dei grandi cammini a piedi del resto d'Europa. L'itinerario sarà percorribile in una settimana, tra affascinanti sentieri e tratturi

La Puglia come la Galizia, la Francia, l'Irlanda, un posto da vivere e scoprire a piedi immersi tra paesaggi incantevoli, natura e borghi storici. La nostra regione sempre più meta del turismo slow anche grazie alla creatività e l'imprenditorialità dei giovani, con il progetto di 'In Itinere', una start-up nata nel Barese proprio per promuovere e offrire percorsi agli amanti dei cammini e dei viaggi 'on the road' nel Sud Italia. Da quest'estate, sarà attivo già il primo itinerario che collegherà Bari Vecchia a Matera: "Attraverserà - spiega uno dei fondatori, l'archeologo Angelo Attolico - Bitritto, Bitetto, Cassano, Santeramo, Altamura e Gravina prima di approdare nella città dei Sassi. Si potrà percorrere in circa una settimana".

Un occhio, dunque, alle bellezze della Murgia, pensando in ottica Matera Capitale europea della Cultura 2019. I viaggiatori potranno percorrere tratturi e strade interpoderali di grande fascino naturalistico e paesaggistico, attraverso l'utilizzo di una app agganciata al Gps. Con una guida poi, potranno scegliere bed & breakfast e luoghi dove passare la notte. Il progetto è in collaborazione con lo studio associato 'Speira' e le realtà che si occupano dell'istituzione dell'itinerario Francigeno in Puglia

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Abbiamo già avuto oltre 2mila mi piace - racconta Attolico - solo pochi giorni dopo aver aperto la nostra pagina su Facebook e sono tante le richieste di informazioni dal resto d'Italia e da Paesi stranieri. Il progetto nasce dalla volontà di valorizzare il turismo eco-sostenibile e la mobilità lenta e questo primo itinerario è parte di uno più ampio che abbiamo intenzione di prolungare fino a Paestum, in Campania. La nostra intenzione è quella di realizzarne altri, ad esempio lungo tutta la Puglia, dal Gargano al Salento passando per l'interno". In attesa dell'estate, nei weekend di primavera, i promotori offriranno 'assaggi' del cammino in alcune delle località prescelte, per far scoprire le nostre bellezze, spesso ancora troppo poco apprezzate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vipera in giardino: come riconoscerla e cosa fare in caso di morso

  • Uccio De Santis positivo al coronavirus, annullato spettacolo in Svizzera: "Sono forte, ci vediamo presto"

  • Raffaele Fitto positivo al Covid-19 con la moglie, l'annuncio: "Tampone dopo contagio di uno stretto collaboratore"

  • Il Coronavirus fa ancora paura nella provincia: un decesso a Polignano, crescono i contagi a Noicattaro

  • Vento forte e temporali in arrivo nel Barese: scatta l'allerta meteo arancione

  • Contagi dopo festa di 18 anni, chiude scuola ad Altamura: "Inconcepibili party per ballare"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento