Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Stanic, nasce il centro diurno 'La nostra casa': "Un aiuto alle famiglie con figli autistici"

La struttura, gestita dalla cooperativa Per.L.A, è stata inaugurata in mattinata. Ospiterà bambini e adolescenti disabili dai 6 anni in su

 

Attività ricreative, di sviluppo delle capacità cognitive e dell'autonomia pensate per i ragazzi disabili. Nasce nel quartiere Stanic, in via Bruno Buozzi, 'La nostra casa', il primo centro diurno barese dedicato a bambini e adolescenti - ma progettato per ospitare anche adulti - affetti da autismo dai 6 anni in su. Questa mattina si è tenuta la cerimonia di inaugurazione con il taglio del nastro, a cui hanno partecipato il consigliere comunale Giuseppe Muolo e il commissario regionale dell'Aress Giovanni Gorgoni.

Il centro è di proprietà del Comune, ristrutturato con un costo di 600mila euro, e sarà aperto dalle 9 alle 20. Al suo interno lavoreranno professionisti e volontari, che avranno a disposizione diverse stanze, ciascuna dedicata ad una specifica attività. Si passa così dalla 'Stanza delle autonomie', alla 'Stanza dell'apprendimento', fino alla 'Stanza relax', dove si trovano i letti che in futuro potranno ospitare i ragazzi anche nelle ore notturne. L'obiettivo dell'associazione è infatti trasformarlo nel primo centro per il 'Dopo di noi' a Bari, ovvero una residenza pensata per chi non può più disporre del supporto della famiglia

"Siamo attivi dal 2011 con un centro a Japigia - spiega una delle responsabili del progetto, Ilenia Bonadies - dove ospitiamo attività seguite quotidianamente da una quarantina di bambini dai 2 ai 5 anni affetti da autismo. Abbiamo attivato questo nuovo centro diurno per permettere anche a chi ha più di 5 anni di essere seguito dai nostri esperti. Lo spazio è sicuramente maggiore e contiamo di riempirlo già prima dell'estate".

Potrebbe Interessarti

Torna su
BariToday è in caricamento