Giovedì, 21 Ottobre 2021

Stanic, nasce il centro diurno 'La nostra casa': "Un aiuto alle famiglie con figli autistici"

La struttura, gestita dalla cooperativa Per.L.A, è stata inaugurata in mattinata. Ospiterà bambini e adolescenti disabili dai 6 anni in su

Attività ricreative, di sviluppo delle capacità cognitive e dell'autonomia pensate per i ragazzi disabili. Nasce nel quartiere Stanic, in via Bruno Buozzi, 'La nostra casa', il primo centro diurno barese dedicato a bambini e adolescenti - ma progettato per ospitare anche adulti - affetti da autismo dai 6 anni in su. Questa mattina si è tenuta la cerimonia di inaugurazione con il taglio del nastro, a cui hanno partecipato il consigliere comunale Giuseppe Muolo e il commissario regionale dell'Aress Giovanni Gorgoni.

Il centro è di proprietà del Comune, ristrutturato con un costo di 600mila euro, e sarà aperto dalle 9 alle 20. Al suo interno lavoreranno professionisti e volontari, che avranno a disposizione diverse stanze, ciascuna dedicata ad una specifica attività. Si passa così dalla 'Stanza delle autonomie', alla 'Stanza dell'apprendimento', fino alla 'Stanza relax', dove si trovano i letti che in futuro potranno ospitare i ragazzi anche nelle ore notturne. L'obiettivo dell'associazione è infatti trasformarlo nel primo centro per il 'Dopo di noi' a Bari, ovvero una residenza pensata per chi non può più disporre del supporto della famiglia

"Siamo attivi dal 2011 con un centro a Japigia - spiega una delle responsabili del progetto, Ilenia Bonadies - dove ospitiamo attività seguite quotidianamente da una quarantina di bambini dai 2 ai 5 anni affetti da autismo. Abbiamo attivato questo nuovo centro diurno per permettere anche a chi ha più di 5 anni di essere seguito dai nostri esperti. Lo spazio è sicuramente maggiore e contiamo di riempirlo già prima dell'estate".

Si parla di
Sullo stesso argomento

Video popolari

Stanic, nasce il centro diurno 'La nostra casa': "Un aiuto alle famiglie con figli autistici"

BariToday è in caricamento