Corsi di cucina, laboratori multiculturali e sportelli di ascolto: inaugurato il centro famiglie del Libertà

La struttura in corso Italia, attiva da novembre, è stata presentata nel pomeriggio al sindaco Decaro e all'assessore Bottalico: "Multiculturalità e inclusione al centro del nostro progetto"

"Abbiamo fatto della multiculturalità una risorsa. D'altronde viviamo in un quartiere dove convivono diverse culture, ed è bello vedere che ognuno impara dall'altro". Riassume in poche parole lo spirito del nuovo centro famiglie del rione Libertà, Marilena Pastore, presidente della cooperativa sociale che da novembre scorso gestisce la struttura in corso Italia.

IMG_20180410_171314-4

L'inaugurazione

Già da diversi mesi, quindi, sono partite le tante attività a disposizione delle oltre 170 famiglie che frequentano il centro, con più di 35 minori seguiti. Il ritardo nell'inaugurazione ufficiale, come spiega la Pastore, era dovuto alle prime difficoltà organizzative. Ora però che gli arredi sono al loro posto, il centro per le famiglie si è mostrato ai suoi ospiti speciali, arrivati nel pomeriggio per partecipare alla cerimonia di apertura: il sindaco di Bari, Antonio Decaro, l'assessore al Welfare, Francesca Bottalico, la presidente del primo Municipio, Micaela Paparella, e il responsabile delle Politiche sociali, minori e famiglie del Comune, Francesco Elia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Questo è un presidio - ha spiegato il primo cittadino - in un quartiere con le sue difficoltà, certo, ma anche con il più alto tasso di natalità e dove sempre più coppie sposate vengono a vivere. Un centro che ci insegnerà uno dei mestieri più difficili, quello dei genitori".

Le attività del centro

Primo obiettivo del centro famiglie è appunto dare supporto ai genitori nella crescita dei propri piccoli. E lo fa attraverso una serie di sportelli che lavorano a stretto contatto con le scuole della zona, dal Bianchidottula alla Primo Levi. "Un percorso di formazione - prosegue la presidente della cooperativa - che include anche lezioni sulla legalità e sul bullismo, tenute da Rossa Ferro, una delle 22 professioniste in forza nel centro".

IMG_20180410_174619-4

Non mancano, naturalmente, attività dedicate ai più piccoli, suddivise nei diversi spazi del centro, dalla sala giochi all'area cucina. Ed è proprio qui che avviene uno dei primi scambi culturali: "Piccoli e genitori imparano a cucinare con l'aiuto dello chef naturopata Monica Irimia, che volta per volta si concentra sulla cucina di una diversa nazione, così da abbracciare tutti gli ospiti del centro famiglie". Una piccola dimostrazione dei futuri 'masterchef' è stata data anche nel pomeriggio, quando due squadre formate da bambini e adulti si sono sfidate ai fornelli, assistite dall'assessore Bottalico.

IMG_20180410_170029-4

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Verso il Dpcm del 3 dicembre, tra ipotesi di nuove restrizioni e deroghe per i ricongiungimenti familiari

  • Dagli spostamenti tra regioni ai cenoni (vietati), il nuovo Dpcm e le misure al vaglio per Natale

  • Scontro tra auto e bici sulla Statale 16 a Torre a Mare: muore ciclista 31enne

  • Tragico incidente sulla statale 16 a Bari: impatto tra auto e camion, muore donna

  • Investe ciclista sulla ss16 e fugge, arrestata pirata della strada: positiva all'alcol test

  • Asfalto viscido per la pioggia, auto si ribalta e finisce fuori strada: muore 19enne

Torna su
BariToday è in caricamento