Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca

Inaugurato l'Ospedale della Murgia, Gentile: "Presto tre nuovi reparti"

Dopo un complesso iter durato quasi vent'anni, ieri il taglio del nastro. Il nuovo nosocomio, una volta a regime, disporrà di 207 posti letto e servirà i territori di Altamura, Gravina e Santeramo

Un'inaugurazione che chiude una vicenda durata quasi vent'anni, tra ritardi, intoppi burocratici e polemiche. Da ieri il nuovo ospedale della Murgia, intitolato a Fabio Perinei, parlamentare e sindaco di Altamura scomparso nel 2009, ha aperto ufficialmente i battenti.

Il taglio del nastro del nuovo nosocomio, che sorge tra Gravina e Altamura, è avvenuto alla presenza del governatore Nichi Vendola e dell'assessore alla Salute Elena Gentile. Presenti anche i sindaci di Altamura, Gravina, Santeramo e Poggiorsini, insieme al direttore generale della Asl Bari Domenico Colasanto e all'arcivescovo Domenico Ricchiuti.

"E' il primo ospedale di comunità", ha sottolineato Vendola, in cui presto verranno attivati tre nuovi reparti, come annunciato da Gentile: "La giunta sta per approvare un nuovo piano di riordino ospedaliero che interessa moltissimi ospedali della Puglia, tra questi anche l'ospedale di Altamura al quale riconosciamo il diritto ad offrire prestazioni cardiologiche di qualità, compresa l'Utic e anche l'angioplastica, e così chiudiamo la filiera dell'emergenza urgenza cardiologica. E poi il nuovo reparto di oncologia e il nuovo reparto di pneumologia con unita' di terapia intensiva respiratoria". "Quindi tre nuovi inserimenti rispetto alla precedente organizzazione - ha aggiunto - ciò significa che questo ospedale non sarà la sommatoria di due ospedali, ma è destinato a crescere perchè abbiamo investito non solo risorse ma anche tanta attenzione e tanta pazienza".

Tutti i servizi al momento presenti nei due nosocomi di Altamura e Gravina vengono assorbiti nella nuova struttura, mentre i vecchi ospedali saranno trasformati in poliambulatori attrezzati. I posti letto disponibili saranno inizialmente 170, per poi diventare a regime 207. Per la realizzazione dell'ospedale sono stati spesi 95 milioni di euro. La nuova struttura si sviluppa su sei piani e dispone di pronto soccorso, quattro sale parto, un reparto di pediatria, un laboratorio di analisi, un'unità di terapia intensiva coronarica e anche un piazzale esterno per l'atterraggio di elicotteri.

"Oggi restituiamo alla comunita' della Murgia - ha proseguito l'assessore Gentile - un grande ospedale che ha avuto un percorso molto difficile, una storia lunga 18 anni con errori progettuali e mille garbugli amministrativi. Si fa fatica a raddrizzare un binario messo male, con norme che si sono susseguite, i costi del sistema sanitario nazionale, i tagli della spending review: una fatica inenarrabile. Noi abbiamo voglia di rilanciare il diritto alla salute che possa aiutare a ricostruire il senso di comunità. Oggi però finalmente - ha sottolineato Gentile - restituiamo alla comunità murgiana un grande ospedale intitolato ad un uomo che è stato un grande maestro di vita. Non sciupiamo questa giornata di festa".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inaugurato l'Ospedale della Murgia, Gentile: "Presto tre nuovi reparti"

BariToday è in caricamento