rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca

Al via il 14° Salone nautico della Puglia alla Fiera del Levante

Inaugurata la kermesse dedicata al mare e alla nautica da oggi sino al 25 aprile. Meo: "Nautica settore strategico per l'economia pugliese". Decaro: "Evento che simboleggia il rapporto tra Bari e il Mare"

E' stato inaugurato questa mattina il 14mo Salone nautico della Puglia (Snim), nel nuovo padiglione della Fiera del Levante di Bari. La kermesse dedicata al mare e alla nautica, che si svolgerà da oggi sino al 25 aprile è ufficialmente aperta.

Sono intervenuti alla conferenza stampa di presentazione il presidente dello Snim Giuseppe Meo, il sindaco di Bari Antonio Decaro, il consigliere regionale Alfonso Pisicchio, il commissario straordinario della Lega Navale Italiana Romano Sauro, il vice presidente nazionale del Coni Luciano Buonfiglio, il segretario generale dell’Autorità portuale del Levante Mario Mega, il presidente del Distretto nautico della Puglia Giuseppe Danese e il presidente della Camera di Commercio di Bari, Alessandro Ambrosi.

Il quartiere fieristico si riempie di oltre 150 imbarcazioni: barche a vela e a motore dei migliori cantieri navali italiani, battelli pneumatici, motori e accessoristica. Una ventinta di esse saranno posizionate nello specchio d’acqua del Cus (di fronte alla Fiera) ed oltre 100 espositori. Il Salone nautico rilancia così l’offerta - dopo aver consolidato il suo prestigio a Brindisi per tredici edizioni - e punta ad assumere nella nuova location barese, un ruolo di leadership sull’intero versante Adriatico. 

Dalla cantieristica all’accessoristica nautica, dalla portualità turistica alla promozione del territorio, dalla formazione alla sicurezza, dalla cultura agli sport del mare, dalla pesca all'enogastronomia. Il Salone nautico rappresenta un’occasione unica per una città a vocazione marinara come Bari, con i suoi numerosissimi appassionati di nautica e sport acquatici. Filo conduttore di questi cinque giorni tutti i grandi temi della Blue economy, l’economia del mare che aggrega valore per oltre 32 miliardi di euro e dà lavoro a quasi mezzo milione di persone.

“Questa è una posizione strategica – ha spiegato Giuseppe Meo, presidente del Salone Nautico – vicina ai mercati campano, calabrese e siciliano, fortemente interessati all’offerta della Puglia. L’evento si pone come punto fermo per i tanti armatori che considerano l’Adriatico mercato di riferimento. L’economia del mare fa numeri importanti e muove un indotto rilevante ma potrebbe crescere ancora di più se solo si mettessero in atto le giuste strategie. Una regione come la Puglia, con oltre 835 km di costa, non sfrutta come dovrebbe il suo potenziale. Possiamo dire che fino ad oggi abbiamo guardato il mare di spalle. La risorsa mare è l’unico settore sul quale possiamo costruire un futuro economico solido perché è trainante per la nostra economia”.

“Manifestazioni come questa – ha detto il sindaco di Bari Antonio Decaro - sono l’esempio più calzante dello sviluppo verso cui stiamo cercando di indirizzare la nostra città. Siamo molto contenti di ospitare il Salone nautico, un evento che raffigura plasticamente il rapporto che Bari ha con il mare e le tante connessioni culturali, sociali ed economiche che da questa relazione possono scaturire. Mi auguro che questo sia il primo di tanti appuntamenti e che le persone che arriveranno per visitare gli spazi espositivi possano trovare, anche al di fuori della Fiera del Levante, una città accogliente capace di offrire tanti spunti per il tempo libero e per la nascita di sinergie utili alla crescita del nostro territorio”.  

“Lo Snim è una vetrina ormai consolidata nel nostro panorama regionale e nazionale – ha sottolineato il presidente della VI Commissione regionale e consigliere, Alfonso Pisicchio - e ogni anno dimostra la sua forte vocazione turistica ed economica. È l’occasione per avviare una seria riflessione sull’intero sistema Puglia, sulle potenzialità del comparto nautico e sulle sfide che ci attendono nei prossimi anni per conservare e rafforzare il nostro marchio regionale. Non a caso, la scelta di svolgere la XIV edizione a Bari è la naturale prosecuzione di un percorso avviato da anni e nel quale le istituzioni non dovranno mai far mancare il proprio sostegno”.

Al mondo della vela sarà dedicato uno spazio importante. La Puglia, infatti, grazie al lavoro svolto dalla Lega Navale Italiana e dai circoli velici presenti sul territorio, registra un crescente interesse nonché una imponente attività agonistica che ogni anno esprime numerose regate su tutto il territorio regionale.

L’edizione di quest’anno propone numerosi eventi collaterali e tante iniziative per coinvolgere non solo gli amanti del settore ma un pubblico sempre più vasto. Oltre a convegni, laboratori di fisica e biologia marina a cura dell’Istituto Nautico Caracciolo di Bari, sono previsti spazi ludici dedicati ai bambini. Le numerose attività pratiche in acqua sono a cura del Coni, insieme con la Federazione italiana canottaggio, Federazione italiana canoa - kayak, Federazione italiana nuoto, Federazione italiana pesca sportiva – attività subacquee, Federazione italiana vela. Sono previste anche uscite in barca a vela, esibizioni di stuntman, sfilate di supercar e auto d’epoca Alfa Romeo, organizzate da Isotta Fraschini per gli appassionati delle quattro ruote. 

Il Salone nautico costituisce un'occasione di crescita e sviluppo per le imprese, che potranno confrontarsi sulle tematiche nodali dell’economia del mare nel corso di convegni, seminari e occasioni di business networking, alla presenza dei più qualificati esponenti del settore.

L’evento è patrocinato da Regione Puglia, Comune di Bari, Unioncamere Puglia, Camera di Commercio Bari, Autorità portuale del Levante, Corpo consolare Puglia e Basilicata, Consolato di Croazia, Coni e Lega Navale italiana. Il salone rimarrà aperto dalle 10 alle 19, il costo del biglietto è di 5 euro, 3 euro il ridotto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al via il 14° Salone nautico della Puglia alla Fiera del Levante

BariToday è in caricamento