Incendio nel campo Rom di viale Pasteur: rogo scaturito da ostilità tra le famiglie?

Proseguono le indagini per chiarire l'episodio di ieri mattina. Nei prossimi giorni si conosceranno gli esiti dei rilievi dei Vigili del Fuoco per stabilire la dinamica dei fatti

Alla base del rogo verificatosi ieri nel campo rom abusivo di viale Pasteur a Bari, potrebbe esserci l'ostilità interna tra le varie famiglie che vi abitano: è una delle ipotesi effettuate dalla Polizia Locale che sta indagando sull'episodio. I risultati dei rilievi dei Vigili del Fuoco saranno resi noti nei prossimi giorni: nel frattempo gli investigatori hanno ricostruito la dinamica dell'incendio. Il rogo sarebbe scaturito in una delle baracche, propagandosi poi nelle altre strutture vicine e alla vegetazione circostante. 

Le autorità locali, nei prossimi giorni, potrebbero effettuare un nuovo censimento per accertare in quanti vivono all'interno del campo abusivo allestito su terreni privati. In base alle ultim e verifiche, vi erano 60 persone.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Verso il Dpcm del 3 dicembre, tra ipotesi di nuove restrizioni e deroghe per i ricongiungimenti familiari

  • Dagli spostamenti tra regioni ai cenoni (vietati), il nuovo Dpcm e le misure al vaglio per Natale

  • Scontro tra auto e bici sulla Statale 16 a Torre a Mare: muore ciclista 31enne

  • Tragico incidente sulla statale 16 a Bari: impatto tra auto e camion, muore donna

  • Asfalto viscido per la pioggia, auto si ribalta e finisce fuori strada: muore 19enne

  • Investe ciclista sulla ss16 e fugge, arrestata pirata della strada: positiva all'alcol test

Torna su
BariToday è in caricamento