rotate-mobile
Venerdì, 3 Febbraio 2023
Cronaca Molfetta

Incendio in un locale comunale di Molfetta, la denuncia di 'Libera': "I cittadini subiscono la guerriglia urbana"

L'episodio sarebbe accaduto nella notte tra il 14 e 15 dicembre in vico II San'Alfonso: ignoti avrebbero dato alle fiamme una sala interrata di proprietà del Comune, già scassinata e utilizzata come discarica abusiva

"L’ultima denuncia è pervenuta nella notte tra il 14 e 15 dicembre da un cittadino che ha pubblicato un video sul proprio profilo social, mostrando in vico II Sant’Alfonso un incendio appiccato in un locale interrato di proprietà comunale adibito ormai a discarica". L'allarme criminalità a Molfetta è lanciato dal presidio Libera 'Gianni Carnicella' di Molfetta: l'associazione sottolinea lo stato di prostrazione in cui vivono i residenti dopo gli ultimi episodi di violenza  registrati nella cittadina in provincia di Bari. L'incendio appiccato, negli scorsi giorni, nel locale interrato di vico II Sant'Alfonso non è un 'fulmine a ciel sereno': ignoti, infatti, avevano aperto tempo fa un pertugio nella muratura che ne chiudeva l’accesso per gettarvi all’interno rifiuti di vario genere.

"Da troppo tempo i cittadini di Molfetta stanno osservando, subendo, denunciando fenomeni di delinquenza e guerriglia urbana, ma, come una coltre, il silenzio sembra coprire il tutto. Quali altri episodi bisogna attendere? - sottolinea il presidio Libera Carnicella - C’è da aggiungere che, proprio nei pressi, in vico I Sant’Alfonso, vi è un altro locale comunale che riporta la targa 'Bene confiscato alla mafia' e che non è mai stato riassegnato, come invece previsto dalla legge Rognoni - La Torre".

L'associazione invita le Istituzioni locali ad interventi decisi e rapidi: "Alla luce della recente denuncia, non occorre attendere altri episodi per poter dire che la città 'brucia' e che interventi concreti e fattibili debbano essere attuati dall’Amministrazione, che in primis ha la responsabilità dell’ordine pubblico, e dalle Istituzioni locali. Il presidio Libera 'Gianni Carnicella' di Molfetta si rende perciò disponibile a farsi da promotore di iniziative non solo di denuncia ma anche di recupero di determinate zone della città e sollecita le Istituzioni tutte ad attivarsi in tal senso, garantendo il proprio supporto alla attuazione e al monitoraggio delle iniziative stesse. Un primo passo sarà certamente l’attesa nomina, durante il prossimo Consiglio Comunale del 21 dicembre, di due consiglieri comunali che saranno parte del Comitato di monitoraggio dei fenomeni delinquenziali".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incendio in un locale comunale di Molfetta, la denuncia di 'Libera': "I cittadini subiscono la guerriglia urbana"

BariToday è in caricamento