Cronaca

Dopo l'incendio al mercato del San Paolo operatori trasferiti all'esterno, la proposta: stop ad affitto e Tari

A lanciarla sono i consiglieri comunali del M5S, che chiedono al Comune di concedere la sospensione dei pagamenti fino a sei mesi dopo il rientro nella struttura

Potranno continuare l'attività di vendita all'esterno della struttura gli operatori del mercato coperto di viale Lazio, al quartiere San Paolo, pesantemente danneggiato nei giorni scorsi da un incendio. Come preannunciato dal Comune, è stato disposto che i mercatali possano trasfersi negli spazi esterni del mercato, per non interrompere la vendita.

La proposta del M5S 

“Questa situazione emergenziale creerà disagi insormontabili per gli operatori con spese aggiuntive, cali negli incassi, ulteriori complicazioni che si vanno ad aggiungere ad una situazione già molto critica per i mercatali e per il commercio di prossimità”, affermano i portavoce Pani, Delle Fontane, Catalano e Riccardi. “Proponiamo quindi che la ripartizione attività produttive sia altrettanto celere nel determinare la sospensione del pagamento degli affitti dei box e del pagamento della TARI da parte dei mercatali fino a 6 mesi dopo il rientro nella struttura" proseguono. “Questo sarebbe un vero segnale di vicinanza e un atto di impegno concreto a sostegno degli operatori al di là della soluzione logistica” concludono.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo l'incendio al mercato del San Paolo operatori trasferiti all'esterno, la proposta: stop ad affitto e Tari

BariToday è in caricamento