Cronaca

Incendio allo stabilimento Birra Peroni, al via il processo

Otto gli imputati. Il 25 luglio 2008 distrussero la parte superiore di 25 silos dello stabilimento, provocando quattro intossicati

Hanno raccontato davanti al giudice di quel 25 luglio 2008, quando le fiamme di un incendio distrussero la parte superiore di 25 silos dello stabilimento barese della Birra Peroni, provocando quattro intossicati. Sette vigili del fuoco intervenuti quel giorno per domare il rogo sono stati chiamati a testimoniare nel processo cominciato questa mattina dinanzi al Tribunale monocratico di Bari in cui sono imputati i tre legali rappresentanti delle società Birra Peroni (Domenico Cavalli), Puglia Asfalti (Francesco Ranieri) e DeBar (Domenico De Bartolomeo) - queste due avevano in appalto i lavori di coibentazione di uno dei silos mediante l'utilizzo della fiamma ossidrica - il coordinatore della sicurezza (Mario Piscinelli) e i quattro operai che stavano operando materialmente. Gli imputati rispondono, a vario titolo, di violazione delle misure di prevenzione antinfortunistiche e incendio colposo. Gli agenti hanno ripercorso con la memoria le operazioni di spegnimento delle fiamme e di messa in sicurezza del sito, evitando che l'incendio si propagasse al vicino deposito di ammoniaca. Nella prossima udienza, fissata a febbraio 2014, saranno ascoltati i consulenti nominati dalla procura di Bari che individuarono la causa del rogo: piccole perdite di gas propano liquido dalla valvola della fiamma ossidrica che gli operai stavano utilizzando per coibentare il tetto del silos. (Ansa)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incendio allo stabilimento Birra Peroni, al via il processo

BariToday è in caricamento