Cronaca

Incendio al Policlinico di Bari, pronto soccorso ancora non agibile causa fumo. Sopralluogo della Scientifica

Le fiamme nei sotterranei della struttura: le operazioni di messa in sicurezza sono andate avanti per tutte la notte. Dall'ospedale spiegano: "Danni limitati ad ambienti e attrezzature. Verifiche in corso sulle cause"

Resta per ora chiuso il pronto soccorso del Policlinico di Bari, in seguito all'incendio che si è verificato nella tarda serata di ieri la palazzina Asclepios. Le fiamme si sono sviluppate in un sottoscala della struttura, dove erano depositati rifiuti e biancheria. 

I pazienti presenti in quel momento al pronto soccorso sono stati spostati nel modulo esterno per le emergenze e messi in sicurezza. Non risultano persone ferite o intossicate. Le operazioni di messa in sicurezza dell'area da parte dei vigili del fuoco sono proseguite per tutta la notte.

"I danni - spiegano dal Policlinico - sono stati limitati agli ambienti e alle attrezzature. Sono in corso verifiche per accertare le cause dell'incendio. L'area del pronto soccorso attualmente non è ancora agibile per via dell'intenso odore di fumo". 

Questa mattina, come riporta l'Ansa, è in corso un sopralluogo della Polizia scientifica nei sotterranei. Sulle cause dell'incendio indagano Polizia e Vigili del fuoco, che hanno eseguito rilievi tecnici per chiarire l'origine e la natura delle fiamme e ricostruire la dinamica. Dell'episodio è stata informata anche la Procura di Bari.

*Ultimo aggiornamento ore 10.20

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incendio al Policlinico di Bari, pronto soccorso ancora non agibile causa fumo. Sopralluogo della Scientifica

BariToday è in caricamento