Cronaca

Traghetto in fiamme in Adriatico, soccorsi nel porto di Bari 49 naufraghi

A bordo del mercantile Spirit of Piraeus un gruppo di passeggeri tratti in salvo dal traghetto Norman Atlantic, che ieri mattina ha subito un incendio al largo di Valona. Dieci le vittime finora accertate, caos sui dispersi: sarebbero 38

Il mercantile Spirit of Piraeus nel porto di Bari

Anche la città di Bari in prima linea nei soccorsi ai naufraghi del traghetto Norman Atlantic, a bordo del quale ieri mattina, al largo delle coste albanesi, è scoppiato un incendio.

Nelle prime ore della mattinata al molo 11 è arrivata la nave mercantile Spirit of Piraeus, con a bordo 49 passeggeri tratti in salvo dal traghetto in fiamme. Nella notte l'imbarcazione era giunta a Brindisi, ma a causa delle avverse condizioni meteomarine non era riuscita ad attraccare nel porto ed era stata quindi dirottata nel capoluogo pugliese.

L'ARRIVO DEI NAUFRAGHI E I SOCCORSI - La procedura di 'maxi-emergenza' al porto è scattata nel cuore della notte. Grande lo sforzo messo in campo dagli uomini delle forze dell'ordine, della protezione civile, dagli operatori del 118 e della Croce Rossa. Sul posto presenti anche il prefetto di Bari Antonio Nunziante e il sindaco Antonio Decaro. A bordo del mercantile, cinque italiani, 25 greci, 5 georgiani, 2 iracheni, un canadese, 2 tedeschi, 2 siriani, 3 turchi, 2 albanesi e 2 cittadini afgani clandestini. Tra i naufraghi, anche una donna incinta e quattro bambini. Dopo la prima assistenza medica ricevuta a bordo e nel punto di primo soccorso allestito nel terminal crociere, i passeggeri sono stati rifocillati e alcuni sono stati trasferiti in ospedale.

TRAGICO BILANCIO: DIECI VITTIME, DECINE DI FERITI - A bordo della Norman Atlantic le operazioni di soccorso, coordinate dalla nave San Giorgio della Marina militare italiana, si sono concluse poco prima delle 15, quando anche il comandante Argilio Giacomazzi ha lasciato l'imbarcazione dopo aver collaborato al trasbordo di tutti i passeggeri e dell'equipaggio, di cui facevano parte anche sei marittimi molfettesi. Tragico il bilancio del disastro: dieci fino ad ora le vittime accertate, il numero potrebbe essere destibnato a salire drammaticamente. Non è ancora stata fatta chiarezza, infatti, sul numero dei dispersi, che sarebbero 38.

L'INCHIESTA DELLA PROCURA DI BARI - In seguito all'arrivo dei naufraghi, la Procura di Bari ha aperto un'inchiesta per "disastro colposo", come ha annunciato il procuratore capo di Bari Giuseppe Volpe, che ha raggiunto il molo 11 del porto. Alcuni naufraghi questa mattina sono già stati ascoltati dal magistrato. Inchieste sono state avviate anche dalla Procure di Lecce e Brindisi.

DECARO: "PRONTI PER L'ACCOGLIENZA" - Al termine delle operazioni il sindaco di Bari ha voluto esprimere un ringraziamento per tutti i soccorritori. "Ringrazio tutti i rappresentanti delle forze dell'ordine, della Protezione Civile e del 118 - ha detto Decaro - che da questa notte sono impegnati nelle operazioni di salvataggio al Porto di Bari dei naufraghi della Norman Atlantic. Il protocollo di emergenza a Bari è partito alle 4 di stanotte e tutto in città è pronto per l'accoglienza e l'eventuale assistenza medica dei naufraghi".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Traghetto in fiamme in Adriatico, soccorsi nel porto di Bari 49 naufraghi

BariToday è in caricamento