Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

Palo del Colle, in fiamme la sede del VespaClub: "Cattiveria senza spiegazioni, siamo increduli"

Ignoti hanno appiccato il fuoco ai locali che ospitano la sede dell'associazione. Distrutti arredi e documenti, amareggiati i soci: "Un gesto che non ha spiegazioni, abbiamo sempre fatto iniziative per il bene del territorio"

Sono entrati in azione poco prima dell'alba. Con un piccone hanno forzato la serratura della porta di ingresso, poi hanno cosparso di benzina i locali, hanno appiccato il fuoco e sono fuggiti. In pochi minuti fiamme e fumo hanno invaso le tre stanze che ospitano la sede del Vespa Club, a Palo del Colle. A dare l'allarme sono stati alcuni residenti della zona, che intorno alle 4.45 hanno udito un'esplosione. L'intervento dei vigili del fuoco è stato celere, ma non è bastato a evitare i danni: distrutti in parte gli arredi, danneggiati e anneriti i muri, gadget, locandine e documenti custoditi nei locali ridotti in cenere.

Sull'origine dolosa dell'incendio i vigili del fuoco non hanno avuto dubbi: sul posto infatti sono stati ritrovati il piccone e la bottiglia di benzina usata per dar fuoco ai locali. Ma è davvero difficile capire chi e perchè abbia voluto colpire la sede di un'associazione come il Vespa Club, senza scopo di lucro, che opera sul territorio da meno di un anno (la sede di Palo è stata inaugurata a marzo) e ha già organizzato numerose iniziative.

"Siamo increduli - continua a ripetere al telefono Donato Panebianco, vicepresidente dell'associazione - Quando stamattina ci hanno chiamati non ci sembrava possibile che fosse accaduto davvero". Panebianco, così come gli altri soci, non riesce a darsi una spiegazione. Un dispetto? Un'intimidazione? "Non c'è una motivazione per questo gesto. Ci siamo sempre impegnati per il bene del territorio, siamo un'associazione no profit, da quando abbiamo inaugurato la nostra sede abbiamo sempre promosso iniziative per rendere più viva la città. E poi non ci sono mai stati problemi, mai nessun contrasto, mai nessuna discussione legata alla nostra attività". L'amarezza è davvero tanta, i danni sono ancora da quantificare - "Forse intorno ai duemila euro", ipotizza Panebianco - ma i soci sono già pronti a ripartire: "Siamo molto dispiaciuti, ma questo brutto episodio ha rafforzato ancora di più la nostra determinazione, ci ha dato ancora più voglia di metterci in gioco". Intanto, sulla pagina Facebook dell'associazione c'è già chi offre una mano per i lavori di ripristino della sede.

La passione non si ferma davanti ad un atto frutto della stupidità di qualcuno. Trovare però una spiegazione a quello che è accaduto l'altra notte resta difficile. Ed ancora più triste è pensare che qualcuno possa averlo fatto così, quasi per divertimento, per il semplice "gusto" di farlo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Palo del Colle, in fiamme la sede del VespaClub: "Cattiveria senza spiegazioni, siamo increduli"

BariToday è in caricamento