menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Inceneritore nella zona industriale, Decaro dice no: "Puntiamo sulla differenziata"

Il progetto della foggiana Newo prevede la realizzazione del impianto di trattamento rifiuti a ridosso di Modugno, che ha di recente ottenuto l'Autorizzazione Integrata Ambientale dalla Regione

"Per quanto mi riguarda non condivido la realizzazione dell’impianto così come già comunicato oltre un anno fa ai proponenti del progetto". Si schiera dalla parte dei 'no'  il sindaco di Bari, contrario al  progetto dell'inceneritore che dovrebbe sorgere nella zona industriale. Il primo cittadino ha espresso la sua contrarietà, condividisa dal sindaco di Modugno Nicola Magrone, in una nota inviata nel tardo pomeriggio.

"In qualità di socio unico di maggioranza dell’AMIU - spiega -, ho rifiutato qualsiasi tipo di partecipazione dell’azienda comunale alla compagine societaria della Newco, né vi è alcun tipo di accordo. L’impianto, seppur dotato delle tecnologie più avanzate, ad oggi risulta soltantosperimentato a livello di progetto pilota". 

Il progetto ha ottenuto di recente dagli uffici regionali la cosiddetta AIA (Autorizzazione Integrata Ambientale). "Indipendentementedalle valutazioni tecniche - conclude Decaro - spiegherò alla Regione i motivi del mio dissenso in quanto sindaco del Comune all’interno del quale è localizzato l’impianto". La volontà dell'amministrazione è finanziare con soldi pubblici interventi volti all’efficientamento della raccolta differenziata e del porta a porta.

Una scelta che sta vedendo il supporto anche dei residenti, tanto che una petizione popolare lanciata ieri sul tema ha già raccolto oltre 1000 firme in 24 ore.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento