menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Vito Montanaro

Vito Montanaro

Inchiesta sanità lucana, torna in libertà l'ex direttore della Asl Bari Montanaro

Scarcerati anche il responsabile anticorruzione della stessa Asl, Luigi Fruscio e il governatore lucano Gianni Pittella. Montanaro e Fruscio sono accusati di abuso d'ufficio e rivelazione di segreti d'ufficio

Vito Montanaro, ex direttore generale della Asl di Bari, e Luigi Fruscio, ex responsabile anticorruzione della stessa Asl, coinvolti nell'indagine sulla sanità lucana. sono stati scarcerati dal gip del Tribunale di Matera, Angela Rosa Nettis. Sono state accolte, infatti, le istanze presentate dai difensori dei due indagati, gli avvocati Beppe Modesti, Giancarlo Chiariello e Nicola Ricco, con la revoca gli arresti domiciliari per cessate esigenze cautelari.

L'inchiesta sulla sanità lucana: a luglio l'arresto di Montanaro

Montanaro e Fruscio erano stati arrestati il 6 luglio scorso insieme con il presidente della Regione Basilicata, Marcello Pittella (anche lui tornato libero). In base alle ipotesi accusatorie, Montanaro sarebbe intervenuto per agevolare il posizionamento "utile" in graduatoria di Fruscio nel concorso indetto nel giugno 2017 per un posto da dirigente alla ASM, ottenendo anche le tracce della prova. Ai due indagati si contestano i reati di abuso d'ufficio e rivelazione di segreti d'ufficio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento